Carciofi trifolati

Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Carciofi trifolati
Photo credits:
Preparazione 40 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

I carciofi trifolati, considerati tra i piatti invernali per eccellenza, costituiscono un contorno sfizioso, ricchissimo di gusto, ideale anche per chi è a dieta, grazie al ridotto contenuto calorico.

Grazie al sapore della mentuccia e del prezzemolo, i carciofi trifolati possono essere accompagnati a secondi di carne o pesce, purché non arricchiti da salse o intingoli.

Prepararli è veramente semplice e veloce: una volta puliti in modo accurato, i carciofi tagliati a spicchietti, vengono saltati in padella con qualche spicchio d'aglio, per insaporire, e del brodo vegetale. Verso fine cottura, quando la parte liquida si è ristretta, si aggiungono le erbe aromatiche tritate.

Scopriamo insieme come prepararli, leggi i nostri suggerimenti per portare in tavola dei carciofi trifolati da leccarsi i baffi!

Categoria: Contorni

carciofi 6 carciofi
limone il succo di 1 limone
aglio 2 spicchi d' aglio
1 bicchiere di brodo vegetale 1 bicchiere di brodo vegetale
prezzemolo q.b. prezzemolo
menta q.b. menta fresca
olio q.b. olio extravergine d'oliva
sale e pepe q.b. sale e pepe

Preparazione

Come fare i carciofi trifolati

Per preparare i carciofi trifolati, per prima cosa, è necessario pulire i carciofi in modo accurato. Muniti di un coltellino sottile, eliminare prima la punta e poi procedere a tagliare a raggiera, eliminando le foglie esterne e incidendo il gambo, avendo cura di non romperlo. 

Per evitare l'ossidazione dei carciofi, immergiamoli in acqua e succo di limone. Dopodiché tagliamo i carciofi prima a metà e poi a spicchi, cercando di rimuovere completamente tutte le barbette che, durante l'operazione di cottura, potrebbero rendere duri i nostri carciofi e, pertanto, indigesti. 

In una padella antiaderente, scaldiamo un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva e lasciamo rosolare gli spicchi d'aglio fino a che non saranno biondi.
Versiamo i carciofi nella padella e lasciamoli cuocere per almeno un paio di minuti, lasciandoli trifolare a fiamma vivace. 

Dopo circa 5 minuti di cottura, versiamo in padella un bicchiere di brodo vegetale, prestando attenzione a coprire tutti i carciofi, regoliamo di sale e di pepe e abbassiamo la fiamma, lasciando cuocere per 15 minuti circa. 

Quando si sarà ristretto il sughetto, sminuzziamo finemente la menta fresca e il prezzemolo, aggiungiamo le nostre erbe aromatiche ai carciofi, continuando a girare dal basso verso l'alto per insaporire in modo uniforme.

Infine versiamo i carciofi in una terrina capiente, portandoli a tavola ancora fumanti, pronti per essere serviti ancora caldi.

Consigli

Benché siano considerati un piatto tipicamente invernale, i carciofi trifolati possono essere serviti anche sulle tavole primaverili, arricchiti dalle erbe aromatiche che più ci aggradano, quali maggiorana, timo, finocchietto o alloro selvatico.

Per quale occasione

Un contorno saporito che si adatta a piatti di carne e di pesce.

Vino da abbinare

Perfetti come abbinamento sia ai piatti di carne sia ai piatti di pesce, i carciofi trifolati ben si sposano a vini profumati, dal bouquet variegato e intenso.

Decisamente interessante l'abbinamento con un Alto Adige Traminer Aromatico DOC, servito con crostacei o formaggi a pasta molla e con un Bardolino DOC, servito in calici molto freddi.
Non mancano, però, interessanti sperimentazioni con un Garda Chardonnay e con un fresco Sauvignon DOC di origine toscana, dal sapore delicato e vellutato al palato.