Carpaccio di zucca

Questo piatto, all'apparenza elaborato, è invece semplicissimo da fare e contiene un carpaccio di zucca, sistemato lungo i bordi di un grosso piatto da portata, all'interno del quale potrete porre una caprese.
Prendete la zucca e tagliatela a fette non troppo spesse. Privatele della buccia e sistematele in un vassoio capiente nel congelatore per almeno un'ora, evitando di sovrapporle. Se le fettine non sono troppo doppie, congeleranno subito e una volta scongelate e private della loro acqua naturale, saranno più morbide, adatte ad essere irrorate con il battuto, come un carpaccio di carne o di pesce.

Intanto, sbucciate due pere di dimensioni piccole.
Se riuscite a trovarle, dovreste preferire la varietà di pere con la polpa scura, quasi nera, e molto granulosa, altrimenti va bene qualunque altro tipo.
Tagliatele a fettine, e mettetele a riposare per mezz'ora in un piatto in cui avrete fatto un battuto di aceto balsamico, olio, sale e mentuccia.

Nel frattempo, preparate un altro battuto di olio, sale, pepe, aceto di mele e il succo del lime.
Togliete dal congelatore le fettine di zucca, strizzatele senza farle rompere, e immergetele nel battuto, lasciandovele riposare per quasi un'ora.

Preparate intanto una piccola caprese da sistemare al centro del piatto, alternando i pomodorini pachino tagliati a metà con delle fettine di mozzarella di bufala e delle grosse foglie di basilico. Regolate di olio, sale, origano e spargete qua e là delle olive.

Procedete adesso a strizzare leggermente le fettine di pera, lasciandone un paio che frullerete insieme al battuto nel quale hanno riposato, e tenetelo da parte.

Prendete adesso le fettine di zucca, ma senza strizzarle poggiatele lungo l'esterno del piatto, partendo dal centro, intorno alla caprese, e alternandole alle fettine di pera. Al termine, cospargete il carpaccio di zucca con delle scaglie di pecorino, e con dei capperi al naturale, sciacquati e strizzati. Condite il carpaccio con il battuto frullato, e poi con un giro di olio extra vergine di oliva. Regolate solo di sale se necessario, e portate in tavola.

Sarà un antipasto diverso dai soliti, decisamente fresco ed estivo, in cui il sapore dolce della zucca e della pera sarà accompagnato dalla piccantezza del pecorino, mentre la caprese metterà d'accordo tutti i commensali.
Se volete conquistare i vostri ospiti, potrete accompagnare il piatto con del pane casareccio leggermente abbrustolito e sul quale avrete versato dell'olio.

Ti è piaciuta la ricetta?