3 primi con fave e piselli

Le fave e i piselli sono legumi che si abbinano benissimo tra loro perché sono entrambe teneri e si sposano perfettamente con diversi tipi di pasta sia in scatola che casereccia.
In molte regioni italiane, le fave e i piselli vengono preparati utilizzando antiche ricette della nonna tramandate negli anni.
Molte trattorie che amano presentare piatti caratteristici e salutari, propongono spesso ricettine facili e semplici ma davvero gustose che riportano immediatamente a tempi passati.
Oggi tra le innumerevoli ricette ne citeremo due che secondo la tradizione regionale, si preparano nelle fredde serate invernali per riscaldare i contadini al ritorno dal lavoro nei campi.
Un'altra invece, è realizzata in stile prettamente primaverile con i vermicelli ed i piselli e le fave fresche.

Fave e piselli in minestrina

Ingredienti per 4 persone:
- 500 g di piselli
- 500 g di fave
- 200 g di pasta corta
- olio extra vergine paesano
- pecorino romano
- 1 cipolla piccola
- brodo vegetale
- sale e pepe

Preparazione:
Utilizzate piselli e fave secchi e preventivamente bolliti, se non avete a disposizione quelli di stagione.
Fate appassire la cipolla in due cucchiai di olio e prima che si imbiondisca completamente, aggiungete le fave ed i piselli.
Amalgamate i legumi con un mestolo di brodo vegetale poi coprite la pentola e lasciate cuocere ed insaporire per una mezz'ora.
Dopo tale tempo, unite altro brodo vegetale, utile a cuocere il quantitativo di pasta desiderato.
Appena il composto giunge ad ebollizione, immergete la pasta e lasciatela cuocere al dente dopo averla salata e pepata.
Consiglio: In un piatto sgusciate 4 uova intere un pizzico di pepe ed una generosa grattata di formaggio pecorino.
Sbattete il composto e riducetelo a crema ed infine aggiungetelo alla minestra, direttamente nella pentola ed amalgamate la minestra.
Abbinate questo primo piatto a del vino rosso corposo e possibilmente casereccio.

Calorie a porzione: circa 440

Pasta con fave e piselli saltati in padella

Ingredienti per 4 persone:
- 500 g di penne
- 300 g di fave fresche
- 300 g di piselli freschi
- 3 cucchiai di olio extravergine
- 1 spicchio d'aglio
- 1 piccola cipolla
- sale
- pepe

Preparazione:
In un largo tegame lasciate imbiondire l'olio con la cipolla e l'aglio ed una volta che quest'ultimo si è ben rosolato, eliminatalo dalla padella .
Aggiungete i piselli e le fave e lasciateli cuocere a fiamma moderata per pochi minuti, mescolando di tanto in tanto.
Questi legumi si cuociono in fretta ma se dovessero apparire ancora duri, aggiungete mezzo mestolo d'acqua tiepida e continuate a cuocere.
A cottura ultimata, salate e pepate a vostro piacere.
Nel frattempo fate bollire abbondante acqua salata in una pentola e immergetevi i vermicelli.
Colateli molto al dente e con un forchettone, collocateli direttamente nella padella dove avete preparato le fave con i piselli, ancora grondanti dell'acqua di cottura.
Amalgamate la pasta al composto e fiamma viva, saltate i vermicelli per un minuto circa facendo roteare la padella e rivoltando la pasta.
Servite subito abbinando la portata con un vino rosè morbido o al massimo con un vino rosso da tavola molto, leggero.

Calorie a porzione: 375

Zuppa del contadino con fave e piselli

Ingredienti per 4 persone:
- 450 g di piselli freschi o surgelati
- 300 g di fave fresche o surgelate
- qualche foglia di lattuga
- 1 cipolla piccola
- 1 dado vegetale
- pepe macinato
- 4 cucchiai di olio paesano
- 1 piccola cotica di maiale

Preparazione:
In una pentola mettete a cuocere coperti d'acqua fredda, le fave, i piselli, la lattuga spezzettata e la cotica di maiale che prima avrete fiammeggiato per eliminare eventuale peluria.
Lasciate cuocere i legumi per circa mezz'ora e poi eliminate la cotica.
In una larga padella lasciate imbiondire nell'olio, la cipolla tagliata finemente e appena questa sarà pronta, versate il composto di piselli, fave e lattuga.
Cuocete per 5 minuti a fiamma dolce ed aggiungete il dado vegetale, mescolando fino a che quest'ultimo si sciolga.
Assaggiate e se necessario, aggiungete del sale.
Servite la zuppa calda e fumante, accompagnata da fettine di pane casereccio o da crostini rigorosamente preparati in casa.
Abbinate la zuppa a del vino chiaretto giovane e sapido, ottimo per i piatti brodosi.

Calorie a porzione: circa 324

Ti è piaciuta la ricetta?