Risotto con i fegatini

Preparazione 120 min
Difficoltà Facile
Porzioni 5
Costo Basso

Presentazione

Il risotto con i fegatini è una ricetta veneta, tipica della cucina contadina, da sempre considerato un piatto povero poiché i fegatini, un tempo considerati scarti, venivano impiegati dalle famiglie poco abbienti per insaporire il piatto.

Come tutti i risotti ha un tempo di preparazione un po' lungo ma, non è per nulla complicato prepararlo. Dal sapore particolare ma, cremoso e delicato questo primo può essere arricchito anche con gli altri organi del pollo, come ad esempio il cuore.

Leggi i nostri consigli su come realizzare il risotto con i fegatini.

Categoria: Risotti

500 g di riso
500 g di fegatini di pollo
2 carote
1 cipolla
1 sedano intero
1/2 l di brodo
un bicchiere di vino bianco
100 g di parmigiano
q.b. sale

Preparazione

Come fare il Risotto con i fegatini

Per preparare questo risotto iniziamo per prima cosa ad occuparci dei fegatini che devono essere lavati leggermente con acqua fredda e successivamente puliti rimuovendo completamente le parti grasse che sono presenti: in questo modo il risotto sarà maggiormente gustoso e leggero. Poi tagliamo i fegatini a fette abbastanza sottili, in modo che durante la cottura possano in parte sciogliersi.

Tagliamo finemente le verdure (o tritiamole) e mettiamole a soffriggere per qualche minuto, in un tegame con un filo d'olio. Poi sfumiamo con il vino bianco e quando questo sarà evaporato del tutto, aggiungiamo il brodo. Lasciamo cuocere per circa due ore mescolando di tanto in tanto.

Trascorso il tempo necessario uniamo il riso e facciamo cuocere per circa quindici minuti, mescolando bene per non farlo attaccare sul fondo e aggiustando di sale.

Poco prima del termine della cottura aggiungiamo il parmigiano grattugiato, lasciamo unire i sapori per qualche minuto e impiattiamo il nostro risotto con i fegatini.

Consigli

Oltre ai fegatini si possono utilizzare anche altri organi del pollo, come il cuore, che insaporiscono ulteriormente questo primo piatto.

Per quale occasione

Un primo piatto semplice ma dal sapore tipico, da servire a pranzo o cena.

Vino da abbinare

Ottimo un bianco fermo classico, come quello usato per cuocere il riso stesso.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!