Come fare 3 dolci per la festa del papà

Esistono delle festività che sono state fissate per celebrare alcune figure che sono particolarmente importanti per l'equilibrio della società: le due più importanti e significative possono essere considerate la festa della mamma e la festa del papà.
In Italia, e in altri Paesi di tradizione cattolica, per tradizione, la festa del papà si celebra il 19 marzo, che è il giorno in cui ricorre la memoria di San Giuseppe, il padre adottivo di Gesù.
Ecco qualche idea per preparare un dolce per la festa del papà, e festeggiarlo con qualcosa fatto con le proprie mani!

Zeppole di San Giuseppe

Il primo dolce che sicuramente viene in mente per la festa dei papà sono le zeppole di San Giuseppe.
In Campania questi bignè sono preparati proprio per il 19 di marzo, la versione tradizionale prevede che vengano fritti, ma, se si vuole ottenere una ricetta più leggera, si potrebbe pensare anche di cuocerli in forno.

Ingredienti
- 50 g di burro
- 1 pizzico di sale
- 1/2 litro di acqua
- 500 g di farina
- 6 uova
- amarene sciroppate
- crema pasticcera per farcirle

Preparazione
Per prima cosa si può preparare la crema, che si ottiene mescolando 4 tuorli d'uovo con 100 grammi di zucchero e 40 grammi di farina. Il tutto va posto sul fuoco, unendo gradatamente mezzo litro di latte e, per chi la gradisce, una scorzetta di limone. L'impasto deve essere mescolato continuamente, affinché non formi grumi.
Quando è diventato liscio ed omogeneo, e inizia a formare delle piccole bolle, si può spegnere la fiamma e lasciar riposare la crema.
Intanto, si prepara l'impasto per le zeppole unendo dapprima burro, acqua e sale, tenendo la pentola sul fuoco. Fuori dal fuoco, si unisce la farina, amalgamando per bene, poi si mette nuovamente sulla fiamma, finché il composto non si staccherà dalle pareti della pentola. Infine, si aggiungono le uova, si amalgama ancora, e si lascia riposare il tutto.
L'impasto così realizzato va fatto riposare per circa 20 minuti, poi si creano delle ciambelline, usando la sacca da pasticcere, che possono essere fritte in olio di arachidi bollente o cotte in forno a 180° per circa 30 minuti, meglio se in modalità ventilata.
na volta cotte, le si farcisce con la crema pasticcera, e le si guarnisce con le amarene. Nessun papà potrà resistere, specie se alle zeppole si accompagna un vino dolce e vellutato da dessert.

Strudel di mele

Se però il proprio papà non è particolarmente goloso, e ama i dolci non troppo dolci, si potrebbe optare per un classico strudel di mele.
Per fare lo strudel, serve per prima cosa realizzare la pasta sfoglia, che si ottiene amalgamando 250 grammi di farina, disposta a fontana, con un pizzico di sale e 20 grammi di olio di semi.
Una volta formata una pasta abbastanza unita, si aggiungono poco alla volta 150 centilitri di acqua tiepida.
Alla fine, si dovrà ottenere una pasta morbida e malleabile. La pasta deve essere stesa molto sottilmente, e poi farcita con un ripieno fatto di mele tagliate a tocchetti, tre cucchiai di zucchero, due cucchiai di rum, due cucchiai di uvetta e una spolverata di cannella. Lo strudel va messo in forno a 180 gradi per tre quarti d'ora, e poi servito caldo con un ciuffetto di panna, accompagnato da un bicchierino di grappa aromatizzata.

Biscotti della festa del papà

Infine, si potrebbero preparare per il proprio papà dei simpatici biscottini. Servono solo un uovo, 200 grammi di farina e 100 grammi di burro, 60 grammi di zucchero e, per aromatizzare, limone e cannella.
Gli ingredienti vanno impastati e poi fatti riposare per una mezz'oretta circa in frigorifero. La pasta va poi stesa e si ritagliano i biscotti delle forme preferite. I biscotti vanno in forno a 200 gradi per 10 minuti.
Sono ottimi serviti con il tè.

Ti è piaciuta la ricetta?