Come preparare uno smoothie perfetto

Come preparare uno smoothie perfetto
Photo credits:

Quando fa troppo caldo e l'idea di entrare in cucina ci terrorizza, quale pasto migliore di frutta e verdura? Sì, ma sotto forma di un golosissimo smoothie.
Preparato con l'ausilio di un frullatore, lo smoothie è paragonabile a un frullato, una rinfrescante bevanda alla frutta, arricchita da verdura, latte (o qualsiasi altro tipo di liquido, quale latte di riso, soia, mandorla, kefir ma anche semplicemente acqua) e qualche cubetto di ghiaccio. 

Benché sia una bevanda molto semplice da preparare, anche lo smoothie necessita di qualche suggerimento da seguire alla lettera per ottenere un pieno di minerali e vitamine che ci aiutino a combattere la pesante calura estiva e a rimanere in forma.

Ma come preparare lo smoothie perfetto?

La giusta consistenza

Benché ogni smoothie che si rispetti deve andare incontro ai gusti di chi decide di assaggiarlo, per essere piacevole e gustosa, questa bevanda deve avere una consistenza adatta. Se, infatti, il sapore è dato dalla somma di tutta la frutta e verdura che abbiamo deciso di impiegare, la consistenza perfetta è data dall'esatta combinazione di tutti gli ingredienti. L'unità di misura ideale per realizzare lo smoothie dei nostri sogni è quella della classica "mug", la tazza preferita dagli americani. Utilizziamo due tazze del nostro liquido preferito e una tazza piena di frutta.

Scegliere la frutta giusta

Limoni, arance, mandarini e prugne sono frutti pieni di gusto ma considerati troppo poco consistenti per uno smoothie.
Dunque, dobbiamo scegliere quelli morbidi e succosi che, oltre al gusto, rendano vellutato il nostro composto: via libera a mango, banane, albicocche, pesche, kiwi, papaya, mele e pere da tagliare a pezzetti in una tazza e da aggiungere poi al frullatore.
Ovviamente, niente vieta di utilizzare tutti i frutti contemporaneamente o di consumarli singolarmente nello smoothie. 

Smoothie alla verdura

Che la verdura sia un vero e proprio toccasana, non è più un mistero per nessuno. Innegabili, infatti, sono le proprietà che la verdura, sia cruda sia cotta, riesce ad apportare al nostro organismo. Quindi, perché non consumarla anche all'interno di uno smoothie?
Tra le verdure e gli ortaggi più adatti alla preparazione di uno smoothie troviamo spinaci, barbabietole, carote, pomodori, cetrioli e ravanelli. Se, una volta frullato, il nostro smoothie dovesse avere un sapore poco deciso o frizzante, possiamo utilizzare per aromatizzare foglie di menta peperita, zenzero fresco, succo di lime.

L'importanza del ghiaccio

Considerata la bevanda ideale per rinfrescarsi d'estate, grazie al ridottissimo apporto calorico e alle proteine, vitamine e sali minerali derivanti dall'uso di frutta e verdura, lo smoothie diventa addirittura perfetto se al composto si aggiungono ghiaccio o frutti di bosco congelati. La sensazione di freschezza in bocca sarà immediata e durerà a lungo, soprattutto se aggiungiamo anche qualche fogliolina di menta. 

Spezie e frutta secca

In cucina non esistono regole ma solo consigli e tanta fantasia, anche per lo smoothie valgono gli stessi suggerimenti.
Se non amiamo il gusto di frutta e verdura ma non vogliamo rinunciare al benessere e alla freschezza che derivano da questa coloratissima bevanda, possiamo cercare di migliorarne il sapore. Come fare? Semplicemente aggiungendo qualche ingrediente.
Noci, mandorle, nocciole e semi di lino, contribuiscono a rendere più deciso il gusto del nostro smoothie; per un tocco in più, spazio a cannella, polvere di caffè, anice stellato, vaniglia, noce moscata e cacao

Ti è piaciuta la ricetta?