Spaghetti ai frutti di mare

Preparazione 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 5
Costo Basso

Presentazione

Talmente succulenti e saporiti che diventa davvero difficile provare a resistere alla tentazione rappresentata dagli spaghetti ai frutti di mare. Cozze, vongole, calamari e gamberi, già gustosi di per sé, uniti insieme rappresentano l'emblema della cucina mediterranea.

Gli spaghetti ai frutti di mare, infatti, perfetti da gustare in qualsiasi periodo dell'anno, ovviamente preferendo il pescato del giorno, costituiscono uno dei piatti più semplici e gettonati della cucina italiana e sono conosciuti in tutto il mondo per il mix di sapori e colori che animano questa ricca portata.

Com'è giusto che sia, ogni regione ha la propria variante. Noi abbiamo scelto quella più corposa con frutti di mare e crostacei: l'insieme sarà davvero da leccarsi i baffi. 

Non perderti la nostra ricetta e tutti i nostri consigli.

Categoria: Primi

400 g di spaghetti
300 g di cozze già sgusciate
300 g di vongole già sgusciate
200 g di cannolicchi
250 g di lumachine di mare
4 calamari di media grandezza
8 scampi
300 g di gamberi già sgusciati
100 g di pomodorini
1 spicchio d'aglio
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 bicchiere di vino bianco per sfumare
q.b. prezzemolo
q.b. peperoncino

Preparazione

Come fare gli Spaghetti ai frutti di mare

Per prima cosa lasciamo a bagno le vongole e i cannolicchi per almeno due ore in modo da lasciar spurgare tutta la sabbia in essi contenuta. A parte, puliamo accuratamente le cozze, privandole della barba e sciacquandole abbondantemente sotto l'acqua corrente.

Aggiungiamo le cozze alle vongole, ai cannolicchi e alle lumachine di mare e lasciamo cuocere in una padella con il coperchio per circa 4 minuti. Successivamente scoliamo i frutti di mare, avendo cura di non buttar via l'acqua rimasta nella padella. A parte, puliamo i calamari, sgusciamo gli scampi, i gamberi e li mettiamo a soffriggere in una pentola capiente con l'olio, uno spicchio d'aglio e un po' di peperoncino. Sfumiamo con un bicchiere di vino bianco, aggiungendo l'acqua filtrata dei molluschi e facciamo cuocere per 10 minuti. Dopodiché versiamo prima i pomodorini, poi le cozze, le vongole, le lumachine di mare e i cannolicchi. I molluschi sono già leggermente salati, quindi, potrebbe non essere necessaria l'aggiunta di altro sale.

Nel frattempo, facciamo cuocere gli spaghetti fino a che essi non risulteranno al dente: quando sono pronti li trasferiamo nella padella con crostacei e frutti di mare, e facciamo amalgamare tutti gli ingredienti. Prima di servire, arricchiamo a piacere il piatto con il prezzemolo tritato. Ecco che i nostri spaghetti ai frutti di mare sono pronti per essere gustati.

Consigli

Gli spaghetti ai frutti di mare rappresentano un piatto decisamente scenografico: per renderlo ancora più ricco, potete servire la pasta con qualche scampo di guarnizione sulla sommità del piatto.

Per quale occasione

Un primo piatto ricco e scenografico.

Vino da abbinare

La scelta può ricadere su un bianco mediterraneo, dal bouquet pregiato e profumato come un Vermentino di Gallura, una Falanghina o un Greco di Tufo.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4