Patate al forno

Basta con le patate al forno fatte sempre nello stesso modo! Esistono molte ricette per farle altrettanto buone, cambiando qualche ingrediente.
Ve ne proponiamo due, entrambe ottime e con ingredienti alternativi.

Patate al forno gratinate

Procuratevi un chilo di grosse patate, meglio se di quelle vecchie. Pelatele e affettatele spesse, con fette di circa un centimetro, o anche due. Tenetele nell'acqua per un'oretta per non farle annerire. Procuratevi tre cucchiai di panna da cucina, 200 grammi di mascarpone, un uovo, del parmigiano grattugiato e del pane grattugiato.
In una ciotola, mischiate la panna, il mascarpone, e due o tre cucchiai di acqua tiepida. Fate un'emulsione e aggiungetevi infine un uovo leggermente sbattuto, regolando di sale e di pepe.
Prendete circa 100 grammi di pane grattugiato e versatelo in una padella antiaderente.
A fuoco basso, fatelo saltare e tostare senza bruciarlo.
Prendete una grossa teglia, foderatela con della carta da forno bagnata con dell'olio.
Ponetevi uno strato di patate, e versatevi una parte del composto. Procedete con un altro strato di patate, un filo di olio e di nuovo con dell'altro composto.
Infine, sulla superficie, spolverizzate il pane grattugiato. Infornate a 180 gradi per un'ora. Le patate saranno cotte quando la superficie sarà quasi completamente scura.

Patate al forno speck e radicchio

Procuratevi un chilo di patate piccole e lavatele,senza sbucciarle. Intanto, procuratevi dell'ottimo speck di montagna. Possono bastare anche soli 100 grammi perché se lo speck è buono, darà molto sapore al piatto senza appesantirlo.
Affettatelo a fettine non troppo sottili e dividete queste a tocchetti.
Nel frattempo, procuratevi del radicchio.
Se trovate quello di Treviso, sappiate che costa un po' di più, circa 6 o 7 euro al chilo, ma il suo sapore è eccellente. Ne basteranno due cespi, che dovrete lavare e tagliare sommariamente. Prendete una padella, e ripassatevi il radicchio con lo speck e una bella cipolla rossa di Tropea tagliata a fettine sottili.
Regolate solo di pepe perché lo speck è già abbastanza salato. Fate saltare il tutto in padella per non più di 4 o 5 minuti, infine mischiatelo in una capiente teglia, insieme alle patatine.
Girate, aggiungendo abbondante olio d'oliva. Mettete sopra uno strato di carta di alluminio per coprire, e mettete in forno a 180 gradi per un'ora. Passato questo periodo, togliete la carta di alluminio e lasciate asciugare per altri venti minuti.

Altri suggerimenti

Sono entrambi piatti particolari e completi, che conciliano il ruolo delle patate con la completezza delle proteine. Se preferite però preparare delle normalissime patate al forno, vi consiglio di lavarle, sbucciarle e tenerle in acqua per non farle annerire e poi di condirle in una ciotola diversa dalla teglia.
Irroratele con abbondante olio e molto rosmarino, se preferite aggiungetevi l'aglio.
Ponetele infine nella teglia con della carta da forno unta di olio.
Il segreto delle patate è quello di farle cuocere per tutto il tempo senza girarle, per avere un piatto colorato, croccante e saporito.

Ti è piaciuta la ricetta?