Pasta alla carbonara


Photo credits:
Preparazione 20 min
Difficoltà Facile
Porzioni 2
Costo Basso

Presentazione

Pasta alla carbonara

La pasta alla carbonara è una ricetta di origine romana, tradizionale e sempre deliziosa.
Preparare questo piatto è semplice e veloce: per prima cosa, munitevi di ingredienti freschi, poi seguite le indicazioni del nostro chef Massimo Martina.
La pasta viene proposta con il guanciale, secondo la ricetta originaria, ma si può anche utilizzare la pancetta, magari affumicata. Esistono poi molte varianti di questo piatto, tutte molto prelibate e succulente come la carbonara di zucchine quella alla salsiccia e piselli o quella ai carciofi.

Categoria: Primi

180 g di guanciale a fette spesse
200 g di spaghetti
2 uova
sale q.b.
pepe q.b.
q.b. olio extra vergine
q.b. pecorino grattugiato

Preparazione

Passaggio 1
Passaggio 2

Per preparare la pasta alla carbonara, per prima cosa buttiamo gli spaghetti in acqua bollente salata e li facciamo cuocere. [1]
Tagliamo a tocchetti le fette di guanciale, senza eliminare il grasso. [2]

Passaggio 3
Passaggio 4

Soffriggiamo i tocchetti di guanciale con un filo d'olio per pochi minuti. Il guanciale deve diventare leggermente croccante, ma non deve bruciare. [3]
Spegniamo il fuoco sotto la padella con il guanciale e teniamolo da parte.
Sbattiamo ora le due uova in una boule, aggiungiamo abbondante pepe ed un pizzico di sale. [4]

Passaggio 5
Passaggio 6

Scoliamo la pasta ancora al dente e versiamola nella boule, rigirando il tutto continuamente e aggiungendo il guanciale. [5]
Infine grattugiamo abbondante pecorino [6], rimestiamo il tutto dopodichè siamo pronti ad impiattare.

Consigli

Il formato di pasta ideale per fare la carbonara sono gli spaghetti, ma anche i vermicelli, più grossi, o i bucatini (che hanno un buco in mezzo), risultano gradevoli allo stesso modo. L'ideale per questo condimento, in ogni caso, è la pasta lunga: da provare anche gli spaghetti alla chitarra, la cui sezione non è tonda ma quadrata.

Chi volesse provare ad alleggerirla, può sostituire il guanciale e usare la pancetta, che risulta meno grassa.
Inoltre se la pancetta o il guanciale vengono messi in una padella antiaderente non ci sarà bisogno di aggiungere olio per la cottura.

Ricordatevi che le uova sbattute non vanno aggiunte alla pasta ancora sul fuoco: in questo caso infatti le uova cuocerebbero e si otterrebbe una sorta di frittata. Aggiungetele immediatamente dopo che la pasta è stata scolata in un contenitore.

Nella ricetta originale non è previsto l'utilizzo della panna, che comunque viene usata da molti come variante per aggiungere cremosità.
E' comunque sufficiente amalgamare in maniera adeguata le uova e il pecorino per ottenere la cremosità giusta: senza panna il piatto risulterà meno calorico e dunque più leggero.

Un'altra variante applicata da molti, invece, prevede l'uso di metà dose di parmigiano e metà dose di pecorino.

Per quale occasione

La pasta alla carbonara è un grande classico, ideale per pranzi e cena all'insegna della tradizione e della semplicità.

Vino da abbinare

Gustatela con un bel bicchiere di vino rosso corposo.

Curiosità

Le origine di questo piatto sono incerte: potrebbe provenire dai Carbonari umbri che nell'Ottocento l'avrebbero fatta conoscere ai romani;  oppure molto più recentemente dopo la Seconda Guerra Mondiale, dagli Americani che hanno introdotto per primi il bacon in Italia. 

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!