Marmellata di melograno con il Bimby

Preparazione 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 8
Costo Basso

Presentazione

Il melograno è un gustoso frutto di stagione che si può assaporare e trovare sui banchi del mercato in autunno.
Il melograno è molto buono semplicemente mangiato al naturale, sgranandone i chicchi, o usato in cucina, per esempio nei risotti o per condire gli arrosti, ma può anche essere utilizzato per preparazioni golose, come ad esempio la marmellata, che ha un sapore non troppo dolce ed è molto buona se spalmata sulle fette biscottate o sui biscotti secchi da the. Ecco come è possibile prepararla usando il Bimby.

Categoria: Marmellate

3 o 4 melograni belli grossi da cui ricavare circa 1.5 kg di chicchi sgranati
350 g di zucchero
la buccia grattugiata di un limone
1 bustina di fruttapec o altro addensante per marmellate

Preparazione

Sgranare i melograni con molta attenzione: eliminare completamente la parte bianca che altrimenti conferirebbe un sapore molto amaro al preparato.

Versare i chicchi, poco alla volta, nel contenitore del Bimby e frullare per qualche secondo a velocità 8 o 9.
Filtrare il succo ottenuto con un colino o un passa verdure eliminando i residui dei semini. 
Versarlo poi nuovamente nel boccale.

Aggiungere ora gli altri ingredienti: lo zucchero, il fruttapec e la buccia grattugiata del limone. La cottura va impostata a vel 4 per 50 minuti a 100°, mettendo sul foro superiore del macchinario il cestello, per evitare schizzi.
Se, trascorso il tempo, il composto dovesse risultare ancora troppo liquido, prolungare la cottura.

Quando la marmellata è pronta, versarla ancora calda dentro i vasetti precedentemente sterilizzati e lasciarli poi raffreddare.

I vasi, che si possono comprare nei negozi specializzati insieme ai coperchi per il sottovuoto, vengono sterilizzati facendoli bollire in acqua calda per 30 minuti.
Vanno poi conservati a testa all'in giù, per garantire appunto il sottovuoto, finchè la marmellata non si sia stabilizzata.
Riporre poi i vasetti in un luogo fresco e asciutto.

Si otterrà in questo modo circa un chilo di marmellata, sufficiente per farcire delle crostate, o per sfamare a colazione una famiglia di quattro persone per alcuni giorni!

Consigli

La marmellata di melograno è buona anche per insaporire alcuni tipi di formaggio, specie quelli stagionati, e quindi diventa un ottimo accompagnamento anche per aperitivi salati, magari uniti ad un buon bicchiere di prosecco.
Se invece viene usata per preparazioni dolci, come appunto in una crostata, o per farcire dei biscottini secchi, si può accompagnare ad un vino liquoroso, oppure ad un the aromatico.
La particolarità di questa marmellata è infatti il suo basso grado in zuccheri, ma l'amabilità al palato, per cui si accompagna altrettanto bene al dolce che al salato. Se se ne fa una crostata, si possono conservare alcuni chicchi per guarnirne la superficie.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!