Biscotti di San Valentino

Preparazione 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

La Festa più dolce dell'anno è senza dubbio la festa degli innamorati, San Valentino.
Quale pensiero migliore per fare un regalo al proprio partner, se non un qualcosa di dolce da mangiare?
Ma invece che rivolgersi alle scatole di cioccolatini già confezionate, potrebbe essere un'idea più personale fare qualcosa con le proprie mani, a tema con la festa.
Per esempio, si potrebbero cucinare dei biscotti a forma di cuore, per dire "ti amo" con simpatia e originalità.

Categoria: Biscotti

500 g di farina
250 g di burro
1 uovo intero e un tuorlo
1 pizzico di bicarbonato di sodio
80 g di cacao in polvere
q.b. marmellata di albicocche
o altro gusto a piacere (ottima la fragola rossa!)
q.b. cioccolato spalmabile

Preparazione

Per preparare i biscottini, bisogna disporre la farina a fontana su una spianatoia e, all'interno del buco che si è formato, bisogna versare l'uovo intero e il tuorlo, il burro a pezzettini e ammorbidito a temperatura ambiente, il pizzico di bicarbonato.
Impastare con cura il tutto, senza però lavorare troppo perché se no si comincerebbe a sbriciolare. Quando si è formata una palla liscia ed omogenea, tagliarla all'incirca a metà, e in una delle due parti aggiungere il cacao amaro. Se si fa fatica ad amalgamarlo, ci si può aiutare con un pochino di latte.
In questo modo si avranno due frolle, una semplice e una al cioccolato.
Bisogna farle riposare un po', mentre nel frattempo si possono preparare le due teglie da forno necessarie, rivestendole con la carta apposita. Il forno va acceso in anticipo, a temperatura non troppo
elevata. Per un forno elettrico possono bastare 180 gradi, mentre per quello a gas 200.
Con il mattarello, sulla spianatoia abbondantemente infarinata, si devono stendere le due frolle: si comincia con quella bianca, per non sporcare il mattarello. Bisogna tenderla né troppo sottile né troppo spessa: mezzo centimetro può andar bene. Si ritagliano poi dei cuori, con la formina apposita. Se non si possiede lo stampo, si può fare una sagoma su un cartoncino e poi usarlo per tagliare la pasta con il coltello seguendone i bordi. Ovviamente ci vorrà più tempo!
Ripetere la stessa operazione con l'impasto al cioccolato, e infornare in due teglie separate per una quindicina di minuti. A metà cottura si possono anche invertire le due teglie, se sono ad altezze diverse e il forno non è molto capiente, ma sarebbe meglio non aprire lo sportello perché, anche se non si compromette la lievitazione, visto che non c'è lievito, potrebbe interferire con una cottura omogenea.
Una volta cotti i biscotti, farli freddare. Prendere un biscotto bianco, spalmarne un lato con la marmellata o la cioccolata, e poi adagiarci sopra un biscotto al cioccolato, e così via per tutti quelli che si sono realizzati. La cioccolata da spalmare si può comprare, o fare in casa fondendo dei cubetti di cioccolato con un po' di latte e burro.

Come e quando servire i biscotti di San Valentino

Allestire un vassoio, meglio se rosso e
a sua volta a forma di cuore, per adagiarci i biscotti così composti, che vanno poi spolverati con lo zucchero a velo cosparso a pioggia.
Sono biscottini buoni a colazione, con il caffellatte del mattino, magari portati a letto... o da gustare con il the del pomeriggio, o con un bicchiere di ponce caldo e aromatico.

Per quale occasione

Ottimi come regali per San Valentino.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!