Bignole di Carnevale

Le bignole, espressione dialettale per indicare un dolce simile al bignè, sono dei tipici dolcetti fritti, spesso ripieni di crema pasticcera, preparati in occasione del Carnevale.

Tempo di preparazione: 45 minuti circa
Tempo di cottura: pochi minuti a bignola
Difficoltà: bassa

Ingredienti per 4 persone:

- 150 g di farina di grano 
- 250 ml di acqua 
- 3 uova intere a temperatura ambiente
- 50 g di burro morbido 
- 1/2 bicchierino di limoncello o vermouth
- un pizzico di sale
- olio di semi di arachidi o di girasole per friggere
- zucchero semolato o a velo q.b. per condire

 

Preparazione delle bignole di Carnevale:

In una pentola non molto grande versate 250 ml di acqua e aggiungetevi 50 gr di burro, la bustina di vanillina e un pizzico di sale. Accendete il fuoco e portate il miscuglio ad ebollizione.
Non appena il miscuglio starà bollendo, spegnete il fuoco e aggiungetevi i 250 g di farina 00. Con una frusta o un cucchiaio di legno mescolate il composto fino ad ottenere un impasto omogeneo, amalgamando con cura il mix di acqua vanillina e sale alla farina.
Lasciate raffreddare un po' e rompete le uova una per volta: in questo modo la gradualità del procedimento assicura il totale assorbimento delle uova al composto.
Girate con una frusta o un mestolo facendo attenzione a sciogliere bene i grumi che inevitabilmente si formano.
Aggiungete infine un cicchetto di limoncello o vermouth e continuate a lavorare il composto fino a che risulterà completamente omogeneo e dalla superficie levigata. 
Dall'impasto così ottenuto prelevate quindi con le mani dei pezzi non omogenei e immergeteli in una padella alta, piena di olio bollente.
Cuocete le palline fino a che diventano della doratura desiderata su tutta la loro superficie. Quando si sono cotte, con l'ausilio di una schiumarola prelevatele e posizionatele su una piatto coperto da carta assorbente per eliminare così l'olio in eccesso. Ancora calde, cospargetele con abbondante zucchero semolato o, se preferite, a velo, proprio come si procede per le castagnole.

Come accompagnare le bignole:

Essendo le bignole un piatto dal gusto molto l'ideale per accompagnarle nella degustazione potrebbe essere un liquore non molto dolce, come un amaro oppure un limoncello.
Perfetta sarebbe la crema di limoncello ghiacciata. Per andare incontro alla tradizione del carnevale, però, si possono accompagnare con una bella porzione di sanguinaccio.

Come farcirle:

Le bignole sono molto buone da mangiare anche senza ripieno ma la tradizione vuole che vengano farcite con la crema pasticcera seguendo questa ricetta.
Una volta pronta, riempite le bignole servendovi di una siringa per dolci, in alternativa, potete tagliare orizzontalmente ogni bignola e farcirla.
Se non amate la crema pasticcera, potete scegliere di sostituirla con qualsiasi altra crema, come una al gusto di cioccolato.

Ti è piaciuta la ricetta?