Castagnole al forno

Castagnole al forno
Photo credits:
Preparazione 35 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Le castagnole sono un tipico dolce di carnevale, preparato in tutta Italia, anche se per ogni regione hanno nomi diversi e qualche variazione di dosaggio e aromi.
Il nome, comunque, deriva dalla forma molto simile a quella delle castagne.
Comunemente questo dolce si fa fritto, poiché le dosi di preparazione non cambiano provate a farle al forno, sono ottime e molto più leggere e digeribili.

Categoria: Dolci di carnevale

400 g di farina
2 uova di media grandezza
160 g di zucchero semolato
60 g di burro
1 bicchiere di vino bianco dolce
1 bustina lievito per dolci
1 pizzico di sale
q.b. buccia grattugiata di 1/2 limone
zucchero a velo o zucchero semolato come decorazione

Preparazione

 

Dopo aver unito, mescolando accuratamente, la farina, lo zucchero e il sale, dovete disporre il tutto a mo' di piccolo vulcano, al cui centro metterete le uova e lo strutto (o il burro).
A questo punto potrete cominciare a impastare velocemente, prendendo una porzione di burro e una di farina per volta, lavorando il tutto fino a ottenere un impasto omogeneo, non troppo liquido, solido ma elastico.
Solo a questo punto potrete irrorarlo con il vino, impastando ancora finché tutto il liquido non verrà assorbito, e infine aggiungere il limone grattugiato finemente e l'intera bustina di lievito.
L'impasto così ottenuto va lasciato riposare in un luogo caldo e asciutto per circa 10/15 minuti.

Dopo aver foderato con della carta da forno una taglia rettangolare piuttosto grande, create tante palline di pasta (potete aiutarvi con un cucchiaio) del diametro di circa cinque o sei centimetri e disponetele nella teglia in maniera ordinata, a un paio di centimetri l'una dall'altra, per evitare che durante la cottura, lievitando ancora, si appiccichino.
La teglia va infornata nel forno già caldo, regolato a una temperatura di 200°C per circa, per dieci minuti/un quarto d'ora.
Le castagnole saranno cotte quando si gonfieranno leggermente, assumendo un colore dorato.
Una volta pronte, ancora calde vanno passate nello zucchero a velo (molti preferiscono lo zucchero semolato) e quindi lasciate raffreddare.

Consigli

Sono ottime servite a fine pasto con un vino liquoroso e gradevoli come merenda accompagnate da una tazza di the per gli adulti o con succo di frutta per i bambini.

Ti è piaciuta la ricetta?