Baci di Alassio

Il termine "bacio" deve piacere molto agli italiani (e come non potrebbe?). Probabilmente per questo molti prodotti dolciari si fregiano di questo termine.
Dopo che, alla fine dell'800, a Tortona "inventarono" i celeberrimi "Baci di Dama", molti altri "Baci" dolci nacquero in Italia, come ad esempio i Baci Perugina (che in precedenza si chiamavano Cazzotti) e i Baci di Levanto, altro paese della Riviera ligure che ha come specialità dolciaria un "Bacio".
Rimanendo in Liguria, probabilmente i più famosi sono i Baci di Alassio. Risalgono al 1910 e sono da attribuirsi alla pasticceria "Balzola", presente ad Alassio ancora oggi, che vide tra i propri clienti degustatori dei baci Gabriele D'Annunzio ed Eleonora Duse.
Sebbene sia un prodotto di pasticceria non semplicissimo da fare, penso che i più esperti possano cimentarsi in questa antica (o quasi) ricetta.
Innanzitutto vediamone l'aspetto: simili ai Baci di Dama, ma di dimensioni un po' più grandi (diametro circa 4 cm) i Baci di Alassio sono formati da due "biscotti" di forma tondeggiante, con le venature dovute alla punta rigata del "Sac à poche", schiacciati da un lato. I due biscotti
vengono "incollati" tramite una crema di cioccolato.
Ingredienti:
Per i "biscotti":
500 grammi di nocciole sgusciate
250 grammi di zucchero
40 grammi di cacao
L'albume di 3 uova
Un pizzico di sale
30 grammi di miele
Per la crema (o "ganache")
100 grammi di panna
150 grammi di cioccolato fondente
Iniziamo a fare i biscottini
- Tostate le nocciole distribuendole sulla placca e lasciatele in forno a 180 gradi per 5 minuti, quindi lasciate raffreddare.
- In un mixer da cucina, tritate finemente le nocciole assieme al cacao e allo zucchero.
- Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale e uniteli alla farina di nocciole, cacao e zucchero ottenuta in precedenza. Mescolate aggiungendo il miele fino a ottenere una crema piuttosto densa.
- Versate il composto ottenuto in un Sac à poche con la bocchetta rigata e, su una leccarda ricoperta da carta forno, formate dei mucchietti (ciuffi) del composto. Ne otterrete circa 30, che serviranno per realizzare 15 Baci di Alassio.
- Cuoceteli in forno a 200 gradi per 12 minuti.
Passiamo ora alla crema
- Scaldate la panna a una temperatura prossima al bollore, quindi versatela in una ciotola contenente il cioccolato fondente
- Lasciate riposare per circa 10 minuti affinché il cioccolato si sciolga, quindi, con una frusta elettrica, amalgamate e montate il tutto.
Spalmate o depositate con un sac à poche un poco di crema sulla parte piatta di un biscottino preparato precedentemente e "incollatene" un'altro utilizzando la crema stessa come collante. Si otterranno in questo modo i 15 baci di Alassio, che a questo punto necessitano solo del raffreddamento in frigorifero.
Ora i Baci di Alassio sono pronti per essere degustati.

Ti è piaciuta la ricetta?