Differenza tra muffins e cupcakes

Differenza tra muffins e cupcakes
Photo credits:

Muffins e cupcakes possono sembrare a prima vista la medesima cosa ma, in realtà si tratta di due dolci molto diversi tra loro.
Anche se entrambi si presentano come dei piccoli dolcetti serviti all'interno di pirottini di carta, si differenziano non solo per le loro origini, ma anche per il modo di preparazione e presentazione.

Vediamo nel dettaglio ciò che li differenzia maggiormente.

L'origine

Questi due dolci nascono in periodi e luoghi diversi.
I muffins sono dolcetti di origine anglosassone e risalgono agli inizi del 1700, nascono come dolci dei poveri, ottenuti da una miscela di pane avanzato e ritagli di impasto di biscotti, preparati dai servi di corte per deliziarsi con qualcosa di dolce. La preparazione era molto diversa da quella attuale e consisteva nella cottura di tanti dischetti di pasta cotti su una piastra e successivamente farciti con del burro. 
I cupcakes hanno invece origine statunitense e nascono agli inizi dell'800 come delle piccole torte cotte all'interno di una tazza; da qui il nome "cup", che significa appunto "tazza". Vista la facilità di preparazione queste tortine, in breve tempo si diffusero in tutti gli Stati Uniti e successivamente in altre parti del mondo, tra cui l'Italia.

La preparazione

Una delle differenze fondamentali tra muffins e cupcakes sta nel modo di preparazione dell'impasto. Il muffin si presenta con un impasto abbastanza duro e granuloso, mentre il cupcake ha una consistenza molto più soffice.

La diversità sta nel modo di combinare gli ingredienti, che in linea di principio sono quasi gli stessi. Mentre per i muffins, si uniscono tra loro prima gli ingredienti asciutti (farina, zucchero, spezie e lievito) e a parte quelli liquidi (latte, uova, burro o olio), per poi riunirli andando a formare un impasto molto consistente, per i cupcakes si procede con l'iniziale lavorazione del burro e dello zucchero fino ad ottenere un crema soffice alla quale aggiungere gli altri ingredienti.
Il metodo di lavorazione si traduce anche in una diversa consistenza dei due dolcetti: soffici i cupcakes e più consistenti e asciutti i muffins.
Ricordiamo infine, che per fare i cupcakes si utilizza unicamente il burro, mentre i per i muffins si può utilizzare anche l'olio.

Tipologia di muffins

A differenza dei cupcakes che esistono in sola versione dolce, i muffins possono essere preparati sia in versione dolce che salata, questo grazie agli ingredienti molto simili al pane.
La versione dolce più conosciuta è senza dubbio quella ai mirtilli o con gocce di cioccolato ma esistono tantissime versioni, come quelle che racchiudono un cuore di confettura o pezzi di frutta. Cosa dire poi dei muffin arricchiti con frutta secca come noci e uva sultanina?!
La versione salata (senza zucchero) prevede invece l'uso di diversi tipi di verdure, come la zucca, carote e zucchine.
Per rendere il muffin più morbido, il segreto di alcune ricette sta nell'aggiungere all'impasto una patata lessa. 

Occasioni in cui consumarli

Un'altra nota distintiva tra muffins e cupcakes sta proprio nelle occasioni in cui vengono serviti.

Il muffin è il dolce tipico della prima colazione o della merenda, molto apprezzato anche dai bambini. Il muffin salato rappresenta un'idea geniale per un antipasto diverso dal solito, magari accompagnato da qualche crema a base di formaggio o salse fatte in casa a base di verdure, oppure come cibo per una gita fuori porta o per un pic-nic tra amici.

Il cupcake è invece un dolce molto più elegante, servito solitamente il pomeriggio per accompagnare una tazza di tè o caffè. Vista la varietà di decorazioni che possono accompagnare queste tortine, preparate solitamente con glasse colorate, o una mousse a base di mascarpone, zucchero e panna, possono rappresentare la soluzione ideale per una festa di compleanno o per un dolce di fine pasto.
Molto diffusa l'abitudine, anche da noi, di regalare questi dolcetti per delle occasioni speciali, come per una ricorrenza o magari per S.Valentino. Basti pensare che in commercio esistono delle scatole appositamente studiate per contenere questi simpatici dolcetti, con dei divisori che ne permettono il trasporto senza rischiare di romperli. 

Ti è piaciuta la ricetta?