Come fare il Tiramisù

Come fare il Tiramisù
Photo credits:

Il tiramisù è uno dei dolci più noti della pasticceria italiana, amato non solo nell'ambito della nostra penisola, ma anche in tutta Europa e nel mondo.

Possiamo sicuramente elencarlo tra i dolci più rivisitati, infatti ogni regione e ogni nazione tende ad aggiungere o sostituire qualche ingrediente rispetto all'originale. 

A differenza di altre preparazioni della tradizione che possono vantare una storia lunga secoli, l'invenzione del tiramisù è piuttosto recente: la prima ricetta, infatti, risale alla seconda metà del XX secolo.

Veneto, Friuli e Toscana sostengono di avere la paternità della ricetta, e a riguardo esistono numerose storie e leggende, più o meno veritiere.

La ricetta del tiramisù è solo una: scopriamo insieme ingredienti, preparazione e alcuni consigli.

Gli ingredienti del Tiramisù e la sua preparazione

Nella ricetta originale del tiramisù gli ingredienti da utilizzare sono: biscotti savoiardi, caffè, tuorli d’uovo, zucchero semolato, mascarpone e cacao amaro.

La prima cosa da fare è preparare la crema con uova, zucchero e mascarpone.
In due ciotole diviamo i tuorli dagli albumi.
Sbattiamo i tuorli con lo zucchero fin e quando il composto sarà liscio e privo di grumi, aggiungiamo anche il mascarpone e amalgamaiamo il tutto. 
Montiamo a neve gl ialbumi e uniamoli poco alla volta mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.
In una pirofila, stendiamo un primo strato di crema. Inzuppiamo poi i savoiardi nel caffè non zuccherato e lasciato raffreddare, e disponiamoli sulla base, alternandoli alla crema.
Facciamo attenzione ad immergere solo per pochi istanti i biscotti nel liquido per evitare che si sgretolino, e a dosare bene la crema per averne a sufficienza nei vari strati.
Una volta pronto, lasciamolo riposare in frigorifero per almeno 2 ore.
Infine prima di servirlo, spolveriamo la superficie con cacao amaro.

Uova pastorizzate o a crudo?

Se non gradite consumare uova a crudo potete prima pastorizzare le uova. Leggi tutto nel nostro speciale sulla pastorizzazione.

Consigli

Per preparare il tiramisù la scelta delle uova è fondamentale: devono essere fresche e di buona qualità, per evitare il rischio che si formi la salmonella. Se non siete sicuri della loro provenienza e freschezza, c'è un piccolo trucco da attuare: riempite una ciotola con acqua e sale e immergetevi l'uovo. Se questo rimane sul fondo in posizione orizzontale, è fresco. Se risale in superficie, vuol dire che è vecchio e sarebbe meglio non utilizzarlo. L'importante, poi è estrarre le uova dal frigo soltanto prima dell'utilizzo, senza porle vicino a fonti di calore.

In molti non sanno che il tiramisù ha il pregio di migliorare se lasciato riposare: vi consigliamo di prepararlo in anticipo la sera prima per il pranzo del giorno dopo o la mattina per la cena. In questo modo la crema verrà ben assorbita dai biscotti, rendendo il tutto ancora più cremoso. 

Ricordate di consumare il vostro dolce entro tre giorni e di conservarlo sempre in frigorifero ben chiuso.

Possiamo decidere servirelo in un'unica pirofila, oppure in piccole coppette monoporzione trasparenti.

Varianti

Il tiramisù è un dolce molto versatile, adatto a essere personalizzato, in base ai proprio gusti e esigenze alimentari.

In Italia ci sono zone in cui il tiramisù viene preparato rigorosamente con i savoiardi; in altre zone invece si prediligono i Pavesini (o altri biscotti secchi) e un tocco di rum o marsala nella crema, per renderla più gustosa. C'è chi aggiunge alla crema della panna montata, per conferirle un sapore più delicato. Il caffè può essere sostituito da latte e cacao, in modo che anche i più piccoli possano mangiarlo senza problemi.

Per un tocco di croccantezza in più, inoltre, si può inserire una manciata di scaglie di cioccolato o di granella di nocciole o pistacchio tra crema e savoiardi. 

Esistono versioni in cui non vengono utilizzate le uova: per esempio quella del tiramisù alla nutella

Molto preparate sono anche le versioni di tiramisù più leggere, senza caffè e con frutta fresca tra gli strati, come ad esempio il tiramisù all'ananas, ai frutti di bosco o al mandarino

Quando non sappiamo come consumare gli ultimi avanzi di pandoro, e siamo stanchi di mangiarli a colazione, possiamo creare facilmente un tiramisù, sostituendo ai biscotti savoiardi strati di pandoro imbevuto nel latte o nel caffè. 

Il tiramisù è talmente versatile che può essere infatti considerato un dolce del riciclo! Provatelo anche con avanzi di panettone o colomba. 

Curiosità

Il 5 agosto 2017 il Ministero delle Politiche agricole ha inserito ufficialmente il tiramisù nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali (PAT) del Friuli, riconoscendone in questo modo la paternità in via ufficiale.

Ti è piaciuta la ricetta?