Cicerchiata di Carnevale

Preparazione 90 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Il Carnevale è
una ricorrenza che merita di essere vissuta in compagnia.
Un'occasione da non perdere per trascorrere in allegria un periodo dell'anno molto atteso, magari assistendo a qualche sfilata di carri allegorici allestiti in molte località italiane.
Ci si può divertire anche in casa insieme a parenti ed amici e chiaramente non devono mancare i bambini.
Non si può trascorrere il Carnevale senza un'abbuffata di dolci tipici: evviva le chiacchiere, le frittelle e le zeppole, ma non può mancare la cicerchiata. Bastano pochi e semplici ingredienti.

Categoria: Dolci

400 g di farina
3 uova
1/2 bicchiere di brandy
200 g di mandorle senza pelle
1 limone grattugiato
1 cucchiaio di olio d'oliva
30 g di zucchero
1 pizzico di cannella
400 g di miele
1 bustina di vanillina
q.b. olio di arachidi per friggere

Preparazione

Versate sulla spianatoia la farina, praticare un buco al centro e unite le uova, lo zucchero, la scorza di limone grattugiata, l'olio d'oliva, il brandy, la vanillina e la cannella.
Mescolate bene tutti gli ingredienti e lavorate il composto fino ad ottenere un impasto di media consistenza.
Con la pasta ottenuta ricavate tanti cordoncini del diametro di circa un centimetro.
Tagliateli a pezzetti e, con il palmo della mano, arrotolateli e formate tante palline. Durante questa operazione, ricordatevi di infarinare di tanto in tanto la spianatoia per evitare che la pasta si attacchi.
Friggete le palline ottenute in olio bollente, quando hanno raggiunto un bel colore dorato trasferitele su carta assorbente affinché perdano l'olio in eccesso. Riducete metà delle mandorle a filetti sottili e tenetele da parte.
Fate sciogliere il miele in un tegame dai bordi alti, versatevi le palline fritte e rigiratele nel miele liquefatto.
Unitevi i pezzetti di mandorle, mescolate ancora qualche istante e versate il tutto in largo piatto tondo. Servendovi di un cucchiaio di legno, cercate di dare al dolce la forma di una ciambella.
Decorate con le rimanenti mandorle, lasciate raffreddare e servite la vostra gustosa cicerchiata, magari insieme ad un bicchierino di vino passito d'Abruzzo.
Per i più piccoli potete preparare un buon succo di arance e mandarini.

Un suggerimento utile:

Meglio friggere nell'apposita padella con cestello: sarà più semplice dare alle palline un colore uniforme e più agevole trasferirle sulla carta assorbente.

Per quale occasione

Durante il periodo di Carnevale.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!