Struffoli


Photo credits:
Preparazione 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 8
Costo Basso

Presentazione

Struffoli

Gli struffoli sono un dolce natalizio della cucina napoletana, semplice e gustoso, le cui origini sono antichissime e risalgono addirittura al periodo dell'antica Grecia. 

Si tratta di piccole palline realizzate con un impasto dolce a base di farina, uova, burro e zucchero, fritte nell'olio, ricoperte di miele e decorate con codette di zucchero colorate e frutta candita.

Ottimi anche come idea regalo per amici e parenti che apprezzeranno questa golosità di cui ne esistono moltissime varianti regionali, tipiche soprattutto del sud Italia.

Guarda la nostra videoricetta per provare a preparare questi deliziosi struffoli!

Categoria: Dolci

450 g di farina 00
3 uova + 1 tuorlo
1 pizzico di sale
70 g di burro
50 g di zucchero
scorza grattugiata di 1/2 arancia
30 ml di vino bianco o liquore all'anice
16 g di lievito per dolci (facoltativo)
PER FRIGGERE E DECORARE
q.b. olio di semi di arachide per friggere
200 g di miele
q.b. codette di zucchero
q.b. frutta candita

Preparazione

Come fare gli Struffoli napoletani

Struffoli - Passo 1
Struffoli - Passo 2

Per preparare l'impasto degli struffoli, disponiamo a fontana su una spianatoia, la farina e al centro versiamovi il burro sciolto, le uova e il tuorlo [1]. Poi aggiungiamo un pizzico di sale e tutt'intorno il lievito per dolci [2].

Struffoli - Passo 3
Struffoli - Passo 4

Mescoliamo leggermente le uova e il burro con le dita, poi uniamo lo zucchero semolato e il vino bianco [3]. Aromatizziamo con la scorza grattugiata di mezz'arancia, poi iniziamo ad impastare, incorporando piano piano la farina al resto degli ingredienti [4]

Struffoli - Passo 5
Struffoli - Passo 6

fino ad ottenere un panetto liscio [5] che ricopriamo con pellicola trasparente e lasciamo in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.
Trascorso il tempo necessario, riprendiamo l'impasto e ricaviamo dei cilindri di circa 1 cm di spessore [6]

Struffoli - Passo 7
Struffoli - Passo 8

che tagliamo a pezzetti (sempre di 1 cm di larghezza circa), come se si trattasse di piccoli gnocchi [7].
Riscaldiamo l'olio di semi in una pentola alta (poiché durante la cottura l'olio schiumerà un po' per via dello zucchero) e quando è sufficientemente caldo buttiamo gli struffoli pochi alla volta e friggiamoli per qualche minuto, finché non sono belli dorati [8].

Struffoli - Passo 9
Struffoli - Passo 10

Una volta cotti scoliamoli con una schiumarola [9] e trasferiamoli in un vassoio ricoperto con della carta assorbente da cucina per eliminare l'olio in eccesso.
A parte, in una padella facciamo sciogliere il miele, e versiamovi gli struffoli [10]:

Struffoli - Passo 11
Struffoli - Passo 12

facciamo amalgamare e cospargiamoli di codette di zucchero e frutta candita [11].
Trasferiamoli, ancora caldi, su un piatto da portata [12].
Noi abbiamo scelto di disporli con una forma a corona e quindi abbiamo posizionato un bicchiere al centro del piatto, che poi abbiamo tolto una volta che il miele si è indurito.

Struffoli - Passo 13
Struffoli - Passo 14

Guarniamo con qualche ciliegia candita [13] e altri zuccherini e serviamo i nostri struffoli [14].

Struffoli

Consigli

E' possibile cuocere gli struffoli al forno a 180° per circa 5-10 minuti, in questo caso vi consigliamo di utilizzare il lievito che li farà gonfiare.

Per quale occasione

Gli struffoli napoletani dono un dessert originale per le festività natalizie.

Curiosità

L'origine degli struffoli non è così scontata, sembra infatti che arrivino dalla Magna  Grecia.

Nel Molise, Abruzzo e Marche eiste una versione simile che prende il nome di cicerchiata, a Taranto si chiamano "sannacchiudere" e in Sicilia e Calabria "Pignolata".

 

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 4, Media voti: 5