Fiori di zucca in pastella

Preparazione 20 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Andiamo alla scoperta della ricetta dei fiori di zucca in pastella. Quella che segue è la versione che preparo sempre io, una ricetta facile e veloce con un fritto croccante e leggero.

Categoria: Antipasti

16 fiori di zucca
2 dl di acqua
4 cucchiai di farina
olio di semi di mais per friggere
2 cucchiai di vino bianco
sale quanto basta
2 uova

Preparazione

Prendiamo i fiori di zucca, e passiamoli sotto l'acqua per sciacquarli.
Prestiamo attenzione affinchè l'acqua non scorra troppo veloce, o corriamo il rischio di rovinare i fiori.
Dopodiché strappiamo dal fiore il pistillo, che si trova all'interno.
Ora è il momento di preparare la pastella.
In una ciotola molto capiente versiamo le due uova, che devono essere sbattute con delicatezza.
Aggiungiamo, quindi, farina, acqua, un pizzico di sale: mescoliamo il tutto fino a quando la pastella non inizia a prendere forma: è normale che ci siano parti liquide alternate a grumi. dopo aver asciugato con attenzione i fiori di zucca, li mettiamo nella pastella, e li lasciamo come se dovessero stare in ammollo.
Quindi versiamo il vino, e mescoliamo. Se possibile, evitiamo di usare cucchiai o mestoli, ma agiamo direttamente con le mani, per non correre il rischio di rompere i fiori.
Intanto, in un tegame abbastanza largo, mettiamo a scaldare l'olio. Per verificare il momento in cui l'olio arriva a temperatura corretta basta inserire una briciola di pane o un goccio di pastella.
Quando l'olio è caldo al punto giusto, appoggiamo i fiori di zucca. Essi inizieranno subito a sfrigolare: manteniamo bassa la fiamma. Eventualmente, se dovesse avanzare della pastella, possiamo usarla per preparare delle frittelle molto semplici.
È importante che i fiori siano ben adagiati nell'olio, ma non immersi completamente.
Lasciamo friggere per dieci minuti, quindi giriamo dall'altra parte: se necessario, uniamo dell'altra pastella.
Lasciamo proseguire per altri dieci minuti, tenendo sempre il fuoco basso.
Spegniamo quindi la fiamma, e mettiamo i fiori su un foglio di carta assorbente per farli asciugare, sempre avendo cura di non romperli.
Lasciamo intiepidire il tutto, diamo un'ultima aggiunta di sale e serviamo in tavola.

Consigli

Naturalmente questa ricetta può essere messa in pratica secondo molte alternative. Per esempio, i fiori di zucca possono essere ripieni: una volta tolto il pistillo, possiamo aggiungere qualche dadino di mozzarella, oppure un'acciuga per insaporire il tutto. In questo caso, prestiamo attenzione poi alle dosi di sale.
Anche per quanto riguarda la composizione della pastella le alternative a disposizione sono molte: c'è chi, per esempio, vi inserisce della birra, oppure del ghiaccio, per formare una sorta di tempura, mentre non manca chi vi mette del lievito precedentemente sciolto per far gonfiare il fiore: in questo caso, però, i fiori non devono essere adagiati sulla padella, ma essere immersi completamente nell'olio, per una frittura totale che, se eseguita bene, darà vita a un piatto croccante e gustoso, ideale come semplice stuzzichino o aperitivo.

Ti è piaciuta la ricetta?