Erbazzone

Preparazione 50 min
Difficoltà Media
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

L'erbazzone è una tipica pietanza dell'Emilia Romagna: si tratta di una torta salata ripiena di bietole o spinaci che vengono in ogni caso entrambi lessati. La tradizione vuole che nell'impasto si aggiungano le uova ma esiste anche una versione vegana che le sostituisce con la ricotta vegetale e curcuma. 
Gli altri ingredienti necessari per l'erbazzone classico sono la cipolla, l'aglio, lo scalogno e Parmigiano Reggiano in abbondanza.
Il composto viene avvolto da una pasta brisè che ne fa anche da coperchio, il quale viene poi cosparso da pezzi di lardo o di pancetta e infine bucherellato con i rebbi della forchetta. 
Una ricca pietanza della tradizione italiana, consigliata a grandi e piccini.
La preparazione di questa ottima ricetta non è né complicata né lunga, è adatta anche a chi è alle prime armi in cucina. La realizzazione richiede circa un'ora in totale, una ventina di minuti per l'assemblaggio e trenta minuti circa per la cottura che avverrà in forno.

Categoria: Torte salate

- 1 kg di bietole o spinaci freschi
- 3 scalogni
- 50 g di pancetta oppure lardo (i vegetariani salteranno questo passaggio)
- parmigiano grattugiato a piacimento (abbondate se volete attenervi alla ricetta originale)
- 1 spicchio di aglio per insaporire le verdure
- sale e pepe q.b.
- 300 g di farina setacciata in precedenza (per la pasta brisè)
- 4 cucchiai di olio extravergine di oliva (per la pasta brisè)
- acqua tiepida q.b. (per la pasta brisè)

Preparazione

Setacciate la farina per evitare che si creino grumi nell'impasto, mescolate insieme a quattro cucchiai di olio extravergine di oliva, il sale e l'acqua. Otterrete così un impasto compatto, il quale necessita trenta minuti di riposo per facilitarne la stesura.

In attesa che l'impasto riposi, potrete dedicarvi al ripieno. Fate rosolare in una padella antiaderente la pancetta, l'aglio e lo scalogno, successivamente aggiungete gli spinaci o le bietole lasciandole insaporire fino a quando l'acqua in eccesso non sarà evaporata. Aggiungete sale e pepe a piacimento. Una volta che il composto si sarà raffreddato aggiungete il formaggio. 

Nel frattempo la pasta brisè sarà pronta alla lavorazione; prima di procedere alla stesura dell'impasto, preriscaldate il vostro forno a 200 gradi. Dividete l'impasto in due parti e una delle due dovrà essere leggermente più piccola: sarà quella che userete per coprire l'erbazzone. 
Foderate una teglia in ceramica dai bordi bassi e dal diametro di 24 centimetri con la carta da forno, quindi versate il ripieno della torta salata distribuendolo in maniera omogenea e ricoprite con l'impasto restante. Assicuratevi che l'impasto ai bordi della torta sia uniforme e che non presenti fori. 

Prima di infornare, bucherellate la superfice dell'erbazzone con i rebbi della forchetta e lasciate quindi cuocere per trenta minuti alla temperatura di 200°. Trascorsi 25 minuti sarà possibile spargere il lardo sopra la torta salata (passaggio facoltativo ma caldamente consigliato) e quindi terminare la cottura. 

Consigli

L'erbazzone può essere conservato in frigorifero fino a due giorni; si consiglia di abbinare questa pietanza a un vino dal sapore gradevole, fresco e asciutto, come per esempio del Lambrusco Reggiano.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4