Sartù di riso

3/5 Vota
Su un totale di voti: 1
Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Sartù di riso
Photo credits:
Preparazione 180 min
Difficoltà Facile
Porzioni 8
Costo Basso

Presentazione

Il sartù di riso è un sostanzioso timballo d'origini francesi e, in seguito, divenuto una grande ricetta della cucina campana.

La ricetta insegnata dai cuochi francesi tuttavia, venne in breve tempo modificata dall'estro creativo dei cuochi partenopei: il sartù, originariamente il "sourtout", è diventato un esempio della fantasia della cucina napoletana.

Il timballo di riso Carnaroli, infatti, è stato infatti arricchito con polpette e salsicce e, infine, con l'aggiunta di uova sode, piselli e ragù alla napoletana. 
Questo piatto saporito si presenta eccezionale non solo per il gusto ricco ma anche per l'aspetto della pietanza, sicuramente degna di un vero re.

Scopriamo insieme come preparare un saporito e sostanzioso sartù di riso!

Categoria: Primi

riso 500 g di riso (Carnaroli)
piselli 200 g di piselli
uovo 2 uova sode
uovo 125 g di uova
mozzarella 150 g di mozzarella
sale q.b. sale
PER IL RAGU' PER IL RAGU'
320 g di costine di maiale 320 g di costine di maiale
700 g di biancostato di manzo 700 g di biancostato di manzo
salsiccia 340 g di salsiccia
cipolla 300 g di cipolle
olio 60 g di olio extravergine d'oliva
passata di pomodoro 700 g di passata di pomodoro
vino rosso 70 g di vino rosso
acqua 300 g d' acqua
PER LE POLPETTINE PER LE POLPETTINE
carne macinata 200 g di manzo ( macinato)
pane 75 g di mollica di pane
uovo 1 uovo
parmigiano 30 g di parmigiano grattugiato
sale e pepe q.b. di sale e pepe
prezzemolo 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
olio q.b. d' olio di semi

Preparazione

Come fare il sartù di riso

Per prima cosa prepariamo il ragù: prendiamo un tegame abbastanza grande e facciamo soffriggere a fuoco lento la cipolla bianca tritata con un filo d'olio d'oliva.
Aggiungiamo la carne e facciamola dorare bene da entrambi i lati per alcuni minuti.

Versiamo il vino rosso, sfumiamo e facciamo evaporare l'alcol prima di aggiungere la passata di pomodoro, un pizzico di sale e l'acqua. 
Facciamo cuocere il nostro ragù a fuoco lento per almeno 4 ore e, in caso di bisogno, aggiungiamo ancora un po' d'acqua.
Una volta pronto regoliamo di sale e poi togliamo la carne che terremo da parte. 

Per preparare le polpettine, mettiamo in ammollo la mollica di pane raffermo in acqua fredda per una decina di minuti, quindi, scoliamola strizzandola bene. Uniamo la carne di manzo macinato con un uovo sbattuto, il parmigiano grattugiato, sale, prezzemolo tritato e pepe. Impastiamo bene tutto e prendiamo tra le mani circa 4 g d'impasto per volta così da fare almeno un centinaio di polpettine.

Mettiamo a scaldare l'olio di semi in una padella poi un po' per volta aggiungiamo le polpettine. Cuociamole per circa 3 minuti e, a metà cottura, ricordiamoci di girarle per assicurare una cottura omogenea. Quindi, una volta pronte le possiamo mettere su un piatto ricoperto con carta assorbente in modo da far scolare l'olio in eccesso.

Mettiamo 2 uova in una pentola piena d'acqua fredda, facciamola bollire lasciando cuocere per ben 9 minuti dall'ebollizione. Trascorso il tempo le scoliamo, le passiamo sotto l'acqua fredda, le sbucciamo e le affettiamo con un coltello.

Rimettiamo la pentola con il ragù alla napoletana sul fuoco, aggiungiamo 200 ml d'acqua e cuociamo il riso. Aggiustiamo di sale e facciamo cuocere a fuoco medio fino a che il riso non assorbe completamente il ragù.

Non appena pronto possiamo trasferiamolo in una ciotola per farlo raffreddare.
A parte sbattiamo 125 g di uova con un po' di sal e pepe e il parmigiano grattugiato. Poi aggiungiamo il riso e continuiamo a mescolare fino a che non si amalgamano bene gli ingredienti.

Prendiamo uno stampo con un diametro di 20 cm e almeno 12 cm di altezza e lo imburriamo. Aggiungiamo un po' di pangrattato e versiamo circa metà del composto di riso. Cerchiamo di distribuirlo bene utilizzando un cucchiaio.

Aggiungiamo la mozzarella e le salsicce tagliate, poi i piselli e le polpettine, le uova soda e cosi via. Ultimiamo con il riso tenuto da parte, livellandolo bene in modo da compattarlo. Spolveriamo con un po' di pangrattato e qualche fiocchetto di burro.

Mettiamo a cuocere il timballo in forno statico preriscaldato a 180° per circa 60 minuti.
Una volta trascorso il tempo, tiriamo fuori il nostro sartù di riso, facciamolo intiepidire e serviamolo ai nostri commensali.

 

Consigli

Quando si prepara il sartù di riso è sempre meglio tenere da parte una buona dose di ragù alla napoletana. Così, una volta servita la pietanza ai vostri ospiti, si può aggiungere una generosa cucchiaiata di salsa per dare un po' più di sapore al piatto.

Per quale occasione

Il sartù di riso è un piatto unico sostanzioso e ideale per le occasioni informali ma anche formali. In particolare, si può servire per un pranzo domenicale in famiglia oppure per il pranzo di Pasqua, una festa per la quale gli ospiti si aspettano una pietanza d'effetto proprio come il sartù. Ma, in realtà, il sartù di riso è un perfetto piatto per un pic-nic all'aperto, magari anche per la classica scampagnata per il giorno di Pasquetta.

Potrebbero interessarti anche