Spezzatino d'agnello

Una meravigliosa ricetta, adatta per il menù pasquale e indicata anche per le persone a cui solitamente non piace il sapore della carne di agnello: il mix di spezie, succo di limone e vino la rendono infatti piacevolmente dolce e tenera.

Ingredienti

- 1 kg di agnello
- 1 fetta di lardo spessa 2 centimetri
- 4 spicchi d'aglio
- 1 rametto di rosmarino
- qualche foglia di salvia
- 1 peperoncino piccante fresco
- 1 bicchiere di vino bianco
- 1 litro di brodo vegetale (fatto con carota sedano e cipolla),un limone,olio extra vergine d'oliva (q.b.)
- q.b. prezzemolo, menta fresca, sale e pepe

Preparazione dello spezzatino d'agnello


In un pentolino fate il brodo: mettete acqua,carota, sedano, cipolla e un pochino di sale e portate ad ebollizione.
Fate cuocere per almeno venti minuti. Abbassate la fiamma e tenetelo sul fornello, avendo l'accortezza di aggiungere un po d'acqua se dovesse ritirarsi troppo.
Tagliate a striscioline e poi a cubetti il lardo. Mettete sul fuoco una padella capiente con un filo d'olio. Una volta che l'olio sarà caldo unite il lardo e lasciate soffriggere per due minuti a fuoco medio.
Aggiungete l'aglio. Nel frattempo fate un trito con le erbe aromatiche e unitele al resto.
Quando il grasso del lardo si sarà sciolto potrete aggiungere la carne (precedentemente sgrassata, lavata e asciugata bene con un panno).
Tenendo il fuoco alto fate rosolare molto bene i pezzi di carne in ogni lato.
Ricordate che più sarà ben rosolato e più avrà un sapore ricco e intenso.
In più, "sigillando" la carne, i succhi rimarranno all'interno e la carne risulterà morbidissima.
A questo punto aggiungete il vino e fatelo evaporare. Aggiungete un mestolo di brodo e fatelo assorbire, dopo di che aggiungetene tre mestoli, coprite la pentola e lasciate cuocere, a fuoco basso, per almeno quaranta minuti.
Controllate spesso il livello dell'acqua aggiungendone un mestolo all'occorrenza.
Passati i quaranta minuti controllate la cottura della carne, regolate di sale e pepe.
Spremete il succo di un limone, tritate le foglie di menta e, in una ciotolina, unite limone, menta e un filo di olio d'oliva, mischiate bene con una forchetta creando un'emulsione e versatela sulla carne.
Il limone darà un tocco di freschezza al piatto, attenuando il sapore forte dell'agnello. La menta è forse l'erba aromatica che meglio accompagna le carni ovine.
Spegnete il fuoco e rimettete il coperto.
Lasciate riposare il tutto per almeno cinque minuti.
Potrete servire il piatto accompagnandolo con verdure al forno o, se volete offrire ai vostri ospiti un gustoso piatto unico, con del riso pilaf.
Dopo il periodo di riposo portate in tavola l'agnello, direttamente nella pentola di cottura.

Ti è piaciuta la ricetta?