Come pulire e tagliare un ananas

Pulire e tagliare un ananas sono due operazione molto semplici ma indispensabili per poter gustare questo frutto o per poterlo utilizzare come condimento.
Prima di tutto però, bisogna scegliere accuratamente l'ananas da acquistare: se la sua buccia presenta una colorazione che va sul verde, questo significa che l'ananas è acerba, se la sua buccia risulta essere troppo molle, questo rappresenta il semplice fatto che l'ananas potrebbe marcire nel giro di pochi giorni. Quindi, è consigliabile acquistare un'ananas con buccia che tende sul giallo, ovvero matura.
Esistono diversi metodi per poter tagliare e pulire l'ananas: il più classico, e sicuramente più veloce, risulta essere quello di eliminare le due estremità, inferiore e superiore, rappresentata dal classico ciuffo di foglie verdi, a questo punto, servendosi di un coltello appuntito, bisognerà eliminare la buccia mantenendo l'ananas in una posizione verticale e ovviamente facendo attenzione a non ferirsi le dita, dopo questa prima operazione di pulizia, utilizzando un pela patate o sempre il coltello, bisognerà eliminare i residui marroni aspri che rimangono presenti sulla polpa, terminata anche questa operazione, bisognerà tagliare l'ananas a metà, mantenendolo sempre in posizione verticale, e successivamente, rimuovere la parte centrale e dura di ogni metà dell'ananas.
Infine, posizionare le due metà in posizione orizzontale e tagliare l'ananas a fettine.
Questo risulta essere il metodo classico è più veloce, ma non l'unico: il secondo metodo per tagliare un ananas consiste nell'eliminare sempre le due estremità, e successivamente, tramite l'utilizzo di un cava torsolo, sarà possibile eliminare la parte centrale dell'ananas senza doverlo necessariamente dividere a metà.
Per fare questo, basterà solamente inserire il cava torsolo in una delle due estremità dell'ananas, messo in posizione verticale, e estrarre il suo centro: eseguita questa determinata operazione, basterà semplicemente tagliare l'ananas a fette orizzontali.
Infine, vi è un metodo che risulta essere leggermente complesso, ma che risulta essere gradevole da un punto di vista estetico: questo metodo ha come prima operazione quello di dividere in quattro parti uguali l'ananas, senza quindi eliminare né la buccia, né tanto meno le sue due estremità.
Una volta eseguita questa operazione, sarà necessario eliminare la parte finale dell'ananas, e tagliare la sua parte centrale, tuttavia senza eliminarla del tutto, a questo punto, utilizzando un coltello, sarà opportuno eliminare la polpa dalla buccia dell'ananas, e successivamente, tagliarla a fettine sottili per poi riporle dentro la buccia dell'ananas stesso in parti uguali: la buccia dell'ananas quindi avrà la funzione di contenitore della polpa fatta a fettine.
Alcune ricette che si possono utilizzare con l'ananas risulta essere per la maggior parte dei cocktail a base di frutta, liquore e ghiaccio: tuttavia, l'ananas può essere utilizzata come condimento anche per altri tipi di pietanza, come ad esempio, per la pizza, che in questo caso, prende il nome di "pizza hawaiana" o per le torte all'ananas.

Ti è piaciuta la ricetta?