Come fare le uova di Pasqua a casa

Fare le uova di cioccolato per Pasqua in casa è facile e divertente, bastano pochi accessori e una buona manualità.
L'importante è scegliere un cioccolato che sia ottimo, in base ai vostri gusti, va bene sia fondente che al latte.
Bisogna fare attenzione alle temperature, perché il cioccolato va temperato. Vediamo quali sono gli ingredienti e l'attrezzatura necessaria.

Ingrediente per 1 uovo di Pasqua

- 500 g di cioccolato al latte da sciogliere, oppure 500 g di cioccolato fondente di ottima qualità

Attrezzatura

- 1 ciotola in vetro per microonde, oppure, due pentole per bagnomaria
- 1 stampo per uova in policarbonato
- 1 spatola per temperare il cioccolato
- 1 termometro o sonda digitale per pasticceria
- spianatoia di marmo
Tempo di preparazione: 30/40 minuti
Difficoltà: media

Procedimento

Sciogliere il cioccolato è un'operazione molto importante che determina la buona riuscita del risultato finale.
Diluirlo correttamente significa pre-cristallizzarlo, ossia portarlo ad una temperatura di fusione tale da diventare liscio e lucido e modellabile in uno stampo, ed evitare che si raffreddi formando l'antiestetica patina bianca.
Bisogna quindi iniziare a preparare il cioccolato alla fase di cristallizzazione, portandolo ad una temperatura di 45°.
Ci sono due metodi che potete seguire: potete usare il microonde, oppure potete scioglierlo a bagnomaria. Nel primo caso basta mettere il cioccolato tagliato a pezzetti in una ciotola di vetro e passarlo al microonde per 5 minuti ad una potenza di 500/600 Watt, naturalmente dovete verificare che si stia sciogliendo correttamente, controllandolo varie volte finché non risulta liquido.
Cercate dei evitare la massima potenza del microonde per evitare che il cioccolato bruci. Se non volete combinare guai e non siete pratici di microonde, allora usate la tecnica del bagnomaria, prendete una pentola, riempitela con dell'acqua e mettete una seconda pentola più piccola all'interno contenente il cioccolato a pezzetti, il calore del gas scioglierà il cioccolato lentamente evitando di bruciarlo, mescolate di tanto in tanto. Con il termometro potete controllare la temperatura che dovrà essere intorno ai 45° per poi essere lavorato.
Quando il cioccolato avrà raggiunto la temperatura giusta, va capovolto su un piano di marmo per essere raffreddato velocemente e portato ad una temperatura di 28°, quindi cristallizzato. Con una spatola da cioccolato bisognerà effettuare dei movimenti da destra verso sinistra e viceversa, facendo incorporare aria al composto, in questo modo le molecole del cioccolato si uniranno in un unico cristallo. Poi la temperatura va fatta salire di nuovo fino a 30/31° rimettendo il cioccolato sul fuoco oppure aggiungendo del cioccolato caldo. Attenzione a non superare i 33° altrimenti la procedura va ripetuta daccapo.
A questo punto deve essere versato di nuovo nella ciotola e velocemente va colato nello stampo.
Quest'ultimo si tiene in mano e si gira per far aderire il cioccolato alla forma, poi l'eccesso va ricolato nella ciotola. Una volta fatta questa operazione, lo stampo può essere messo in frigorifero a raffreddarsi.
Dopo circa 5/10 minuti, lo stampo può essere cacciato e si può eliminare l'eccesso di cioccolato formatosi sui bordi, in gergo tecnico si chiamano "code di cioccolato", poi si ripete l'operazione di colatura del cioccolato e si fa ruotare di nuovo nella forma.
Si rimette lo stampo in frigo e dopo dieci minuti le forme sono pronte.
Nel frattempo si scalda una piastra del forno per ammorbidire i bordi dell'uovo.
Si estraggono le sagome dallo stampo, si posiziona la sorpresa in una delle metà e
si poggia l'altra metà sulla piastra calda finché non si sciolgono i bordi.
Appena sono caldi si unisce l'uovo facendo una leggera pressione e facendo combaciare i bordi.
Si lascia asciugare e si può confezionare.
Prima di confezionarlo potete anche decidere di decorarlo con della ghiaccia reale, oppure con altre decorazioni di cioccolato.
Il vostro uovo sarà quindi pronto per essere regalato.

Ti è piaciuta la ricetta?