Carne cruda alla piemontese


Photo credits:
Preparazione 15 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Carne cruda alla piemontese

La carne cruda alla piemontese è una ricetta della tradizione, battuta al coltello e ricca di qualità e sapore.
Esistono diverse versioni di questo piatto prelibato: noi, con l'aiuto del nostro chef Massimo Martina, vi presentiamo la vera carne cruda piemontese, nella sua preparazione più tradizionale.

Categoria: Carne

500 g di polpa di vitello (Fassone piemontese)
q.b. rametti di timo
6 spicchi d'aglio
q.b. olio EVO
q.b. parmigiano a scaglie
succo di 1 limone
sale q.b.
pepe q.b.

Preparazione

Prendiamo la carne di vitello e puliamola dalle eventuali parti grasse o tessuto connettivo.
Tagliamola grossolanamente a pezzetti, dopodichè la battiamo sul tagliere con l'aiuto di due coltelli pesanti (si consigliano i trincianti).
L'importante è non avvalersi di un mixer: le sue lame, girando vorticosamente, finirebbero per cuocere la carne.
Terminato di battere la carne, la mettiamo in una ciotola.
Schiacciamo gli spicchi d'aglio mantenendoli interi e li uniamo alla carne tritata.
Aggiungiamo il sale, il pepe, il succo di un limone ed abbondante olio extravergine, dopodichè mescoliamo per bene il tutto.
A questo punto togliamo gli spicchi d'aglio ed impiattiamo la nostra carne cruda, con l'aiuto di un coppapasta.
Sporchiamo il piatto con un pizzico di pepe e guarniamo la carne con un rametto di timo e con le scaglie di parmigiano.
Non dimentichiamoci che questo è un piatto che va preparato e servito subito dopo, altrimenti la carne si ossida.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!