Pollo al vino rosso

Pollo al vino rosso
Photo credits:
Preparazione 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Il pollo al vino rosso è un secondo piatto gustoso, ideale da servire durante una cena con gli amici.

Facile e veloce, richiede solo tempo per la cottura, circa 60 minuti.

Insaporito con spezie come rosmarino, alloro e salvia, infonderà nella vostra cucina un profumo inconfondibile.
Scegliete il vino rosso che più preferite, fate in modo che sia però di buona qualità.

Pochi e semplici passaggi: se non ve la sentite di tagliare il pollo, potete comprare direttamente delle cosce o sovracosce.
Se siete alla ricerca di altre ricette con il pollo, provate il nostro pollo alla cacciatora, ideale per un pranzo in famiglia.

Se siete soliti cucinare il petto di pollo, scoprite come preparare il petto di pollo al forno in 3 modi diversi.

Categoria: Secondi

1 kg di pollo (cosce o sovracosce)
una testa d'aglio
1 litro di vino rosso
8 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
8 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
4 foglie di alloro
sale q.b.
olio q.b.

Preparazione

Come fare il Pollo al vino rosso

Mettiamo in una casserruola dai bordi alti l'olio, gli spicchi d'aglio lasciati in camicia, alcune foglie di salvia, un rametto di rosmarino e un paio di foglie di alloro. 

Quando l'olio inizia a sfrigolare aggiungiamo il pollo precedentemente tagliato a pezzi. Lasciamo rosolare. 

Aggiungiamo, una volta che il pollo sarà rosolato, abbondante vino rosso. Con il liquido dovremo quasi arrivare a ricoprire i pezzi di pollo. Copriamo il tutto con il coperchio e lasciamo cuocere a fuoco basso per circa 50 minuti. 

Se necessario aggiungiamo, durante la cottura, un po' di acqua calda così da evitare che il pollo si asciughi troppo e la carne diventi stopposa. 

Impiattiamo il pollo ed aggiungiamo un po' del liquido del fondo di cottura. Per guarnire il piatto possiamo utilizzare un rametto di rosmarino. 

Consigli

Per realizzare il pollo al vino si può utilizzare sia il vino rosso che il vino bianco. La scelta deve cambiare a seconda dei gusti di chi lo andrà a degustare. In alternativa si può, eventualmente, usare anche la birra. 

Se non troviamo pollo tagliato a pezzetti possiamo utilizzare, eventualmente: 4 cosce e 4 sovracosce. Durante la cottura, infine, per rendere ancor più saporito il sughetto, possiamo aggingere qualche grano di pepe verde.

Vino da abbinare

A questo secondo piatto a base di pollo e di vino possiamo abbinare un rosso secco e fermo di medio corpo come un Pinot nero dell'Alto Adige, un Barbera dei Colli Tortonesi, Merlot di Sciacca o un Novello della Riviera del Brenta. 
In alternativa possiamo abbinare un bianco secco e fermo, ma soprattutto leggero come: Malvasia bianca della Terra d'Otranto, un Riesling del Friuli, un pinot grigio o un moscato.