Come fare il burro di arachidi

Come fare il burro di arachidi
Photo credits:

Arrivato in Italia direttamente dall'America, il burro di arachidi, chiamato anche burro di noccioline, sta conquistando tutti e diventa sempre più semplice trovarlo al supermercato. Ma prepararlo in casa è il modo migliore per ottenere una crema al sapore di arachidi che sia buona e naturale al 100%, evitando conservanti e olio di palma.

Si tratta di una crema spalmabile dal colore ambrato, molto diffusa negli Stati Uniti, gustosa ed energetica; purtroppo è anche piuttosto grassa, va quindi consumata con moderazione, inserendela in una dieta bilanciata e assocciata ad attività fisica regolare.

Una volta pronto il nostro burro di arachidi casalingo possiamo decidere di usarlo come più ci piace, sia semplicemente spalmato su una fettina di pane tostato o come ingrediente di un piatto made in USA: una colazione tipica e super golosa è, ad esempio, fatta di pancakes conditi con burro di arachidi e fragole a pezzetti.
Possiamo utilizzarlo anche nella preparazione di biscotti, muffin e cupcakes, oppure, in abbianamento a spezie come il curry o la salsa di soia, in ricette salate particolari e dal gusto unico, come ad esempio il satay di pollo.

Scopriamo insieme, le dosi e il procedimento per prepararlo senza difficoltà.

 

Ci occorrono:

100 g di arachidi
1 cucchiaio di olio di oliva delicato
½ cucchiaino di zucchero di canna

Eventualmente possiamo aggiungere un pizzico di sale e qualche goccia di miele, ma questi ingredienti sono facoltativi e dipendo dai nostri gusti personali.

Nella ricetta ci si riferisce ad arachidi già sgusciati: ricordiamo che circa 200 g di arachidi con il guscio diventano 100 g di arachidi senza guscio. Di solito, è preferibile non comprare quelli già sgusciati perchè contengono maggiori quantità di sale e olio. 

Per quanto riguarda il procedimento, per prima cosa sgusciamo i nostri arachidi, poi trasferiamoli in una teglia da forno e mettiamo a tostare, a 220° per circa 5 minuti.
Stiamo attenti a non farli rimanere troppo tempo in forno altrimenti si bruceranno.

Togliamo le pellicine, che si saranno già semi staccate per il calore, e lasciamo che gli arachidi si raffreddino.
Dopodiché mettiamoli all'interno del mixer con lo zucchero e tritiamo.
Prima di attivare il mixer possiamo decidere di aggiungere del miele, per dare una nota maggiormente aromatica al nostro burro di arachidi.

Aggiungiamo l'olio e amalgamiamo azionando ancora un attimo il mixer: dovremmo ottenere una crema molto morbida.
Non ci sono dei tempi precisi, saremo noi stessi a giudicare pronto il nostro burro di arachidi, valutandone la consistenza. Allo stesso modo, saremo noi a capire se sarà il caso di versare nel composto qualche grammo di sale oppure no, affidandoci al nostro gusto personale.

I passaggi della preparazione sono diversi se si tratta di preparare il burro di arachidi con il Bimby. In questo caso, iniziamo sempre tostando le noccioline ma poi le mettiamo nel boccale del robot da cucina con lo zucchero e attiviamo (20 sec., vel. turbo). Fermiamo, aggiungiamo il sale, l'olio e riazioniamo (10 sec, vel turbo).

 

La prima cosa da ricordare dopo aver preparato in casa il burro di arachidi è che questa crema casalinga non è dotata di conservanti per cui non può essere mantenuta per più di una settimana, massimo 10 giorni. Fondamentale è anche conservarla in barattoli sterilizzati e riporla in frigorifero.
La cosa migliore, è di certo quella di prepararne poco ogni volta, in modo da poterlo consumare in tempo ed evitare che vada a male.

Talvolta, può accadere che l'olio si separi dal resto della crema. In tal caso, non dobbiamo fare altro che mescolare bene ed il composto si amalgamerà nuovamente.

Ti è piaciuta la ricetta?