Come fare 3 ricette con il fegato

Il fegato è un ingrediente molto apprezzato in cucina, ma allo stesso tempo anche odiato: di certo ha un sapore e una consistenza talmente particolari che o lo si ama, o lo si detesta.
E' però un alimento sano e indispensabile per l'organismo umano, in quanto ricco di ferro.
Viene ricavato dalle interiora degli animali, ovini, bovini e suini: se ne può trovare anche di pesce, ed è facilmente reperibile durante il corso di tutto l'anno.
Pare che l'etimologia del nome, curiosamente, derivi dal termine latino "ficus", perché i romani apprezzavano molto questo ingrediente, e lo ricavavano da animali che venivano alimentati proprio con questi dolci frutti, affinché il loro fegato prendesse un sapore particolare.
Ecco tre ricette per cucinare il fegato, per farlo apprezzare anche dai più restii.

Fegato alla veneziana


Questa è una delle preparazioni più tipiche del fegato, originaria del Veneto, il fegato che si deve utilizzare è quello di vitello.
Ingredienti
- 500 g di fegato di vitello
- 3 cipolle bianche
- 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
- 1 cucchiaio di aceto bianco
- 1 bicchiere di vino, sempre bianco
- 50 g di farina
- 1 spicchio di aglio, 1 di alloro, sale e pepe q.b.
Preparazione
Il fegato va affettato in fettine sottili, poi rosolato in padella con l'olio caldo e sfumato con il vino e l'aceto.
In un'altra padella, bisogna far soffriggere le cipolle, pure tagliate a fettine molto sottili, con l'olio, l'aglio e l'alloro.
Infine, unire le due cotture, aggiustando di sale e pepe.
Il piatto va servito condito con la salsina del fondo di cottura, ed è ottimo accompagnato alla polenta.
Un buon vino di abbinamento è un rosso corposo, ad esempio un Merlot.

 

Fegato al pomodoro


Questa ricetta serve per smorzare un po' il sapore del fegato, e renderlo gradito anche ai palati più difficili.
Ingredienti
- 500 g di fegato di vitello tagliato a fettine
- 100 g di prosciutto crudo tagliato a fette un po' alte
- 1 cipolla
- una noce di burro
- 150 g di passata di pomodoro, o pomodori pelati
- 1 cucchiaio di panna da cucina, farina e sale
Preparazione
Far sciogliere la noce di burro in padella e mettervi a soffriggere le fette di prosciutto tagliate a striscioline.
Quando sono ben dorate, infarinare le fettine di fegato da ambo i lati e adagiarle in padella, sopra al prosciutto, girandole di tanto in tanto per farle rosolare in modo uniforme.
Quando la farina si è colorita, aggiungere il pomodoro e il sale, e ultimare la cottura facendo restringere il sugo.
Solo alla fine, mettere la panna, amalgamare a fuoco spento e servire in tavola, accompagnando con un bicchiere di Cabernet Sauvignon.

 

 

Fegato a bocconcini


Per provare una consistenza diversa rispetto alle fettine, si possono portare in tavola degli spiedini di fegato. Ecco come prepararli.
Ingredienti
- 300 g di fegato di vitello
- 200 g di pancetta
- qualche cipollina bianca
- 1 limone
- pan carrè
- qualche foglia di salvia, olio, sale e pepe
Preparazione
Tagliare il fegato e la pancetta a cubetti né troppo piccoli né troppo grandi, procurarsi poi degli spiedini, in legno o in ferro, e infilare, in questo ordine: un cubetto di fegato, uno di pancetta, una cipollina e una foglia di salvia.
Adagiare gli spiedini su una teglia unta con olio, e irrorarli anche in superficie con olio, cospargendovi sopra anche un po' di sale e succo di limone. Mettere in forno ben caldo per una decina di minuti, girandoli di tanto in tanto.
Far tostare le fette di pane carrè, e servire gli spiedini in tavola adagiati su di esse, e bagnati con il sugo di cottura.

 

Ti è piaciuta la ricetta?