Zuppa drenante

Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Zuppa drenante
Photo credits:
Preparazione 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 2
Costo Basso

Presentazione

Nelle sere invernali, dopo i bagordi delle feste, una zuppa drenante è quello che ci vuole per saziarci in modo sano e dietetico.
Se poi prepariamo il nostro piatto con ingredienti dalle proprietà drenanti e purificanti, l'effetto salute sarà assicurato e ci sentiremo subito più sgonfi e leggeri.

Categoria: Zuppe e Minestre

pomodoro 1 pomodoro
1/4 di cavolo verza 1/4 di cavolo verza
peperone 1 peperone giallo piccolo
porro 1 porro di media grandezza
sedano 1/2 gambo di sedano verde
finocchio 1 finocchio piccolo
patata 1 patata media
cipolla 1 cipolla piccola
Acqua q.b. acqua
dado 1 dado (potete sceglierlo vegetale o di carne a secondo i gusti)
olio q.b. olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b. sale e pepe

Preparazione

Lavate, mondate e tagliate le verdure a cubetti (ricordatevi di togliere i filamenti dal sedano, prima di tagliarlo) e la verza a striscioline,
quindi mettetele tutte insieme in una pentola ed aggiungete acqua fredda, sino a ricoprirle appena (attenzione: se aggiungete troppa acqua, il passato resterà eccessivamente liquido e perderà di cremosità, se dovesse succedervi eliminate un po' di acqua prima di frullarlo).
A questo punto aggiungere il dado ed il sale (regolatevi secondo i vostri gusti) e portare ad ebollizione, quando l'acqua avrà preso il bollore, lasciate cuocere, a fuoco lento, con la pentola coperta, per circa 40 - 50 minuti.
Terminata la cottura, spegnete il fuoco e frullate il tutto con un mixer ad immersione sino ad ottenere una consistenza cremosa.
Condite il passato di verdure con un filo di olio extravergine di oliva a crudo (è un condimento molto sano e poco calorico) e, se vi piace, una macinata di pepe nero. Se necessario, aggiustate ancora di sale.
Servite il vostro minestrone molto caldo.
Per ottenere un delizioso piatto unico, leggero e completo, ideale per una cena leggera potrete aggiungere alle verdure già indicate anche qualche legume (fagioli, ceci o lenticchie) ed aggiungere, al momento di gustare il piatto, una bella manciata di parmigiano reggiano o grana grattugiato (da sapore ed è un'ottima fonte di proteine) e dei crostini di pane (mi raccomando, soltanto tostati, non imburrati, altrimenti l'effetto light va a "farsi friggere"!).

Consigli

Un piccolo consiglio per chi va sempre di fretta: questo minestrone può essere cucinato anche in pentola a pressione, seguendo lo stesso semplissimo procedimento dimezzando però i tempi di cottura (saranno sufficienti circa 20 minuti dal momento in cui la pentola inizia a fischiare).