Zucchina, proprietà e caratteristiche

Zucchina, proprietà e caratteristiche
Photo credits:

La zucchina, Cucurbita pepo, appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee, così come il melone e la zucca.
Si tratta di un ortaggio di origine americana, importato dopo la scoperta del nuovo continente, che viene oggi coltivato in tutto il mondo. La pianta è annuale, ma teme il freddo, predilige quindi le zone temperate.
I frutti vengono colti acerbi, ancora immaturi, quando sono lunghi circa 20 cm.

Si contraddistingue per un fusto erbaceo rampicante oppure strisciante. I suoi fiori, detti fiorilli, sono appariscenti di colore giallo-arancione, formati da un unico petalo: è possibile distingure quelli maschili, caratterizzati da uno stelo sottile che si protende dal fusto, da quelli femminili che invece, si sviluppano all’estremità dell'ortaggio; mentre i frutti, dalle diverse tonalità di verde, sono ricoperti da una leggera peluria sinonimo di freschezza. Ne esistono diverse varietà tra lunghe, tonde e gialle.

La varietà lunga, dal frutto cilindrico più o meno grande, è la più diffusa nei mercati europei.
Tra le tipologie più consumate, citiamo lo Zucchino Nero di Milano, che presenta una buccia verde molto scura, lo Zucchino Fiorentino, a buccia striata e scanalata, e lo Zucchino Siciliano, leggermente piriforme e di colore verde pallido.

Le zucchine prevalgono sui banconi ortofrutticoli in primavera ed in estate, anche se sono facilmente reperibili tutto l'anno perché importate oppure provenienti da coltivazioni in serra. È comunque sempre bene consumare un prodotto fresco di stagione per godere appieno delle sue proprietà nutrizionali, dei suoi benefici e di un prezzo di vendita più basso.

Proprietà nutrizionali della zucchina

Costituita per il 95% di acqua e potassio, la zucchina è un alimento altamente diuretico e facilmente digeribile: gustosa ed ipocalorica, apporta appena 16 kcal per 100 grammi di prodotto. Dal basso indice glicemico può essere tranquillamente consumata anche dai diabetici, ed è una fonte di sali minerali, vitamina C, folati e fibre.

Il potassio svolge importanti azioni vasodilatatorie, regola il ph del sangue e contribuisce al trasferimento delle sostanze nutritive alle cellule.

La vitamina C,invece, è un potente antiossidante. Protegge le cellule dai danni prodotti dai radicali liberi, stimola inoltre il sistema immunitario, combatte i mali di stagione, i raffreddori e l'influenza. Attiva l'acido folico, favorisce l'assorbimento del ferro ed è indispensabile per la produzione di collagene, elemento utile per fortificare la struttura delle ossa, dei vasi sanguigni e della pelle.

I folati, ovvero la vitamina B9, sono mportanti per la riproduzione e per la crescita, contribuiscono attivamente al buon funzionamento del sistema nervoso. I ginecologi ne raccomandano un consumo regolare alle donne in gravididanza.

I benefici della zucchina sul nostro organismo

Un'assunzione regolare di zucchine apporta diversi benefici al nostro organismo.

In particolare il loro consumo favorisce:
- il cuore: l'acqua ed il potassio contenuti in questo gustoso ortaggio mantengono sotto controllo la pressione arteriosa ed eliminano il colesterolo in eccesso;
- lo stomaco. per la loro composizione, sono degli alimenti molto digeribili e perfettamente adatti ad adulti, anziani, bambini e soggetti con problemi digestivi;
- l'intestino: hanno proprietà lassative, riducono i problemi di stitichezza senza procurare fastidiose irritazioni intestinali;
- le vie urinarie: l'azione diuretica contrasta le infiammazioni e le infezioni del tratto urinario; 
- il sonno: dall'effetto rilassante, facilitano anche un corretto riposo notturno;
- la linea: aiutano a ridurre la ritenzione idrica e la formazione di cuscinetti adiposi e cellulite. Hanno inoltre un alto potere saziante, e sono quindi ideali per una dieta ipocalorica;
- la pelle: applicate localmente riducono e contrastano le borse sotto gli occhi, prevengono le rughe d'espressione ed i danni dovuti ai raggi solari.

Come scegliere e consumare le zucchine

Le zucchine vanno consumate fresche e preferibilmente consigliamo di scegliere quelle piccole e turgide perché più saporite e con pochi semi: gli ortaggi di grandi dimensioni, infatti, a volte sono il risultato di una coltivazione accelerata, che potrebbe creare difficoltà in fase di cottura.
La buccia deve essere liscia, senza ammaccature, dal colore verde brillante; i fiori non devono essere appassiti.

Si possono consumare sia crude che cotte, senza sbucciarle; sono un ortaggio molto versatile che si presta ad essere utilizzato per innumerevoli piatti.

Da crude possiamo tagliarle a julienne e servirle con carote o peperoni e qualche salsa di accompagnamento per un aperitivo leggero e fresco, oppure aggiungerle a delle insalate ricche e perfette per la bella stagione.
Possiamo cuocerle in padella e unirle a sfiziosi primi piatti di pasta o risotti, servirle come contorno oppure insieme ad altre verdure come ingrediente per zuppe e minestroni.

Le possibilità sono davvero molte, e grazie al loro sapore delicato si adattano a svariati abbinamenti e riescono a conquistare sia i grandi che i bambini.
Non perderti tutte le nostre proposte, dalle classiche torte salate e frittate, a stuzzichini genuini da servire come antipasto, come ad esempio gli involtini di zucchine con salmone e philadelphia o le polpette.

Di questo ortaggio si mangia anche il fiore, di solito quello maschile, fritto in pastella o ripieno: davvero delizioso.
Occorre scegliere i fiori ancora freschi, dai colori accesi, e scartare invece quelli ormai appassiti o secchi.

Scopri la nostra selezione di ricette con le zucchine!

Ti è piaciuta la ricetta?