Torta margherita senza burro

Torta margherita senza burro
Photo credits:
Preparazione 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

La torta margherita rappresenta un dolce della tradizione dolciaria italiana.
La ricetta semplice e sfiziosa originariamente rappresentava un dolce povero per la famiglia, oggi è diventata un autentico classico, apprezzato per la sua semplicità e morbidezza.
Vi proponiamo una versione di questa torta senza burro, che abbiamo sostituito con olio di semi, ideale per gli intolleranti al lattosio.

Categoria: Torte

250 g di farina 00
50 g di fecola di patate (o amido di mais)
180 g di zucchero semolato
200 ml di latte (a temperatura ambiente)
70 g di olio di semi
5 uova medie (a temperatura ambiente)
16 g di lievito per dolci
q.b. scorza grattugiata di 1/2 limone (in alternativa 3 cucchiaini di estratto di vaniglia)
q.b. zucchero a velo

Preparazione

Come fare la Torta margherita senza burro

Prendiamo le uova, separiamo i tuorli dagli albumi.
In una boule versiamo i tuorli e vi aggiungiamo lo zucchero semolato: utilizziamo le fruste elettriche per lavorare questi due ingredienti ed ottenere una crema soffice.

Procediamo versando l'olio di semi poi il latte a temperatura ambiente e mescoliamo bene.
Aggiungiamo poco per volta la farina e la fecola setacciate e il lievito per dolci. Aromatizziamo con la scorza grattugiata di 1/2 limone.

A parte, montiamo a neve gli albumi e vi uniamo l'impasto precedentemente preparato, cercando di mescolare dal basso verso l'alto così da non smontare gli albumi.

Prendiamo una teglia a cerniera di diametro di 24 cm e, quindi, ungiamo il fondo con il burro o con un filo d'olio d'oliva, poi vi trasferiamo il composto.
Cuociamo in forno già caldo a 160° per circa 45-50 minuti: la cottura deve essere lenta per favorire la lievitazione della torta ed ottenere una consistenza morbida e soffice.

Trascorso il tempo necessario, togliamo la torta dal forno e lasciamola intiepidire per una decina di minuti, prima di estrarla dallo stampo.
Serviamo la nostra torta margherita senza burro con un'abbondante spolverata di zucchero a velo e gustiamola in tutta la sua semplicità.

Per quale occasione

L'ideale a colazione e merenda

Vino da abbinare

Se gustata a fine pasto, questa torta può essere accompagnata da un buon vino bianco dolce come il Marsala o un Moscato.

Curiosità

La torta margherita si chiama così probabilmente perchè il suo aspetto ricorda quello di questo fiore grazie al colore giallo dell'interno e alle fette, che spolverate di zucchero a velo, ricordano i petali bianchi.