Spezzatino ai carciofi

Spezzatino ai carciofi
Photo credits:
Preparazione 90 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Lo spezzatino ai carciofi è un secondo piatto molto gustoso e prelibato ideale per festeggiare un avvenimento importante o per celebrare un pranzo in famiglia. 

È un piatto facile da fare, non richiede particolari abilità: prima si fanno cuocere i carciofi in padella e le patate (al forno o in padella), poi si procede con la preparazione della carne che viene prima infarinata e poi sfumata in padella con del vino bianco.
Il risultato è un piatto profumato da servire all'interno di una pirofila di terracotta.

Si possono scegliere diversi tipi di carne, dal manzo al maiale, l'importante è che sia cotta al punto giusto.

Scopriamo insieme la ricetta!

Cerchi altre ricette con i carciofi? Prova l'arista di maiale con carciofi e patate!

Categoria: Secondi

10 carciofi
300 ml di vino bianco fermo
850 g di spezzatino di vitello
un bicchiere di acqua
burro q.b.
farina q.b.
brodo vegetale q.b.
1 limone
1 cipolla
50 g di pinoli
qualche cucchiaio di olio evo
sale e pepe q.b.
1 kg di patate

Preparazione

Come fare lo Spezzatino ai carciofi

Laviamo accuratamente i carciofi sotto l'acqua corrente, in modo da eliminare eventuali residui di terra e impurità. Togliamo le foglie più dure, facciamoli a fette e lasciamoli in una bacinella, immersi in acqua e limone, più un pizzico di sale, per circa 30 minuti.

A questo punto scoliamoli e sciacquiamoli, disponiamoli in un tegame con qualche cucchiaio di olio extravergine d'oliva e un bicchiere d'acqua, copriamo con un coperchio e facciamo cuocere per una quindicina di minuti, finché non saranno diventati teneri.

Peliamo le patate e tagliamole a tocchetti, versiamo un filo d'olio in una pirofila e adagiamole al suo interno. Saliamo e pepiamo e cuociamo in forno a 200° per circa 30 minuti. 

Procediamo alla cottura della carne: mondiamo finemente la cipolla e lasciamola rosolare in un tegame, con il burro e un pizzico di sale, a fuoco lento. Quando sarà diventata quasi trasparente, aggiungiamo la carne di vitello a tocchetti, precedentemente infarinata, e facciamo rosolare per bene tutti i lati, facendo attenzione che non si attacchi alla pentola.

Aggiungiamo il vino bianco fermo e facciamo sfumare, poi versiamo mezzo bicchiere di acqua calda o di brodo vegetale. Facciamo andare a fuoco lento per un'ora e mezza, mescolando di tanto in tanto, finché la carne non sarà diventata morbida.

A questo punto possiamo tostare leggermente i pinoli in un piccolo tegame, facendo attenzione a non bruciarli.
Uniamoli alla carne e aggiungiamo anche i carciofi, facciamo amalgamare bene i liquidi per qualche minuto e lasciamo che i sapori si incontrino. Aggiustiamo di sale e pepe e serviamo.

Consigli

Questa preparazione di carne si può cucinare anche con del manzo, con del magro o della carne di maiale.
Si possono utilizzare diversi tagli, per una ricetta brasata come questa i migliori sono i cosiddetti cappello del prete o la copertina di spalla: facciamoci consigliare dal nostro macellaio di fiducia.

Possiamo sostituire i pinoli con delle noci, delle nocciole o dei pistacchi, possiamo aromatizzare anche con delle foglie di alloro fresco o con dei chiodini di garofano. Un altro suggerimento, natalizio per eccellenza, è quello di aggiungere delle prugne.

Per quale occasione

Questa preparazione si può fare per una celebrazione e per un pranzo in famiglia in un giorno di festa, a Natale, a Capodanno, a Pasqua.
Il contorno ideale, oltre ai carciofi che formano un tutt'uno, è con le patate, in purea o arroste.

 

Vino da abbinare

Serviamo lo spezzatino ai carciofi con un vino aromatico bianco come un Traminer del Friuli Venezia Giulia, uno sposalizio perfetto con questo tipo di ortaggio. La carne di vitello trova il matrimonio perfetto anche con un Primitivo di Manduria, ma per una bevanda più leggera si può associare anche una birra aromatizzata alla liquirizia.