Riso alla cantonese con il Bimby

Riso alla cantonese con il Bimby
Photo credits:
Preparazione 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Il riso alla cantonese preparato con il Bimby è un primo piatto tipicamente orientale che possiamo realizzare anche a casa in pochi e semplici passaggi, grazie all'aiuto di questo comodissimo robot da cucina.

Si tratta per la precisione di una ricetta originaria della Cina: chi frequenta o ha frequentato qualche ristorante asiatico, avrà notato che questo primo fa sempre parte del menù della casa, come il conosciuto pollo alle mandorle o gli involtini primavera.

Il piatto è a base di riso arricchito da prosciutto cotto, uova e piselli, talvolta insaporito con la salsa di soia.
Importante la scelta del riso, che deve essere di tipo Basmati, con chicchi lunghi e sottili.

Se avete voglia di mangiare qualcosa di esotico ma abbastanza tradizionale da accontentare tutti, ecco allora come fare il riso alla cantonese con il Bimby!

Categoria: Primi

300 g di riso (Basmati)
150 g di prosciutto cotto a dadini
200 g di piselli
2 uova
q.b. olio di semi
q.b. sale

Preparazione

Come fare il riso alla cantonese con il bimby

Per prima cosa mettiamo il riso in un colapasta e laviamolo sotto l'acqua corrente fino a quando non avrà perso tutto l'amido che lo ricopre, ovvero fino a quando l'acqua non sarà bella limpida. Così facendo saremoe sicuri che una volta cotto, avremo un riso bello sgranato e non appiccicoso.

Versiamo nel boccale del Bimby l'acqua e dopo aver impostato 100° e vel. 1, facciamo bollire per 10 minuti.
Trascorso il tempo indicato, aggiungiamo il riso.

Prendiamo i piselli e il prosciutto cotto a cubetti (se avete acquistato il prosciutto cotto in una sola fetta, tagliatelo a cubetti) e mettiamoli dentro la campana del varoma.

Rompiamo le uova in una ciotola, saliamole e sbattiamole per alcuni minuti con una forchetta.
Bagniamo un foglio di carta da forno con dell'acqua, strizziamola e adagiamola su di un vassoio. Dopodiché ungiamo il foglio con un filo d'olio di semi e versiamoci sopra le uova sbattute. Ricopriamo il vassoio con un foglio di carta d'alluminio e chiudiamo il varoma con il suo coperchio.
Cuociamo per 15 minuti, varoma vel. 3-4.

Trascorso il tempo di cottura sia del riso che delle uova, tagliamo la pseudo frittata a striscioline e uniamo tutti gli ingredienti in una ciotola.

Il nostro riso alla cantonese è pronto!

Consigli

Per dare a questo piatto un tocco ulteriore, potete aggiungere al riso un cucchiaio di salsa di soia, ingrediente immancabile della cucina cinese. Se invece volete aggiungere un po' di sapore in più al vostro piatto, potete sostituire il prosciutto cotto con del prosciutto di Praga, che con la sua nota affumicata lo renderà ancora più invitante. 

Il riso alla cantonese può essere servito sia come piatto unico, sia come contorno da abbinare ad altri piatti. In Cina viene comunemente servito per accompagnare delle zuppe, fungendo da sostituto del pane. Possiamo quindi abbinarlo a delle zuppe di carne, o a un piatto di verdure saltate in padella.

Ricordiamo inoltre, che questo piatto, una volta pronto, va consumato subito, evitando di riscaldarlo. 

 

Per quale occasione

Un primo piatto per una serata in compagnia.

Vino da abbinare

Trattandosi di un piatto leggero e dal gusto delicato è preferibile servire un vino bianco leggero, come un Vermentino sardo o una Vernaccia toscana.

Ottimo anche l'abbinamento con una birra chiara leggera.