Ravioli di borragine

Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Ravioli di borragine
Photo credits:
Preparazione 90 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

I ravioli di borragine sono un primo molto legato alla tradizione italiana delle paste ripiene.
Tipici della tradizione ligure, fanno la loro apparizione nel menù di magro della vigilia di Natale e poterli preparare freschi è spesso un piacere.

Per realizzarli occorre per prima cosa preparare un'ottima pasta fresca all'uovo, che viene poi farcita con un ripieno saporito a base di borragine, ricotta e pecorino.
Noi ve li proponiamo arricchiti da una salsina cremosa preparata con il fondo di cottura della borragine, pinoli e altro pecorino.

Se vi abbiamo incuriosito, non perdetevi i nostri consigli e le spiegazioni passo passo per preparare dei deliziosi ravioli di borragine.

Categoria: Pasta ripiena

140 g di farina 00
60 g di farina di grano duro
2 uova
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
un pizzico di sale
PER IL RIPIENO
700 g di borragine
250 g di ricotta vaccina
120 g di pecorino grattugiato
20 g di pinoli
1 scalogno
q.b. parmigiano grattugiato
q.b. prezzemolo
1 pizzico di noce moscata
q.b. olio extravergine d'oliva
q.b. sale e pepe

Preparazione

Come fare i Ravioli di borragine

Iniziamo a preparare la pasta fresca all'uovo. Disponiamo a fontana la farina su una spianatoia, aggiungiamo al centro le uova, l'olio, un pizzico di sale e iniziamo a lavorare con cura l'impasto.
Lavoriamo man mano con energia fino a che non si formerà una palla liscia ed elastica che lasceremo riposare per almeno mezz'ora coperta da un canovaccio.

Puliamo bene la borragine e lasciamola cuocere in un tegame con olio, un pizzico di sale, scalogno e prezzemolo tritato.
Quando è ben cotta, in genere un quarto d'ora è più che sufficiente, scoliamola e tritiamola molto finemente. Lasciamo da parte il fondo di cottura e trasferiamola in una terrina aggiungendo la ricotta, il pecorino grattugiato, un pizzico di noce moscata, sale e pepe quanto basta.

Prendiamo la pasta, stendiamola molto finemente e ricaviamo dei quadrati di almeno 5 centimetri di lato al cui centro andiamo a disporre una noce di ripieno. Richiudiamoli a triangolo e andiamo a fissare molto bene i bordi con l'aiuto di una forchetta.

Con il fondo di cottura della borragine andiamo a creare una salsa per il condimento dei nostri ravioli. Riprendiamo la cottura e riduciamo il volume del fondo ad almeno un terzo, aggiungiamo i pinoli, un po di pecorino grattugiato e frulliamo il tutto.

Cuociamo i ravioli in abbondante acqua salata giunta ad ebollizione, scoliamo, impiattiamo irroriamoli con la salsa.

I nostri ravioli di borragine sono pronti!

Consigli

Occorre prestare molta attenzione a chiudere bene la pasta dei ravioli per evitarne la rottura durante la cottura. Per una portata più leggera possono essere serviti anche con un brodo magro di verdure.

Per quale occasione

Sono un primo tipico delle festività, ottimi anche per occasioni importanti oppure per un pranzo domenicale in famiglia.

Vino da abbinare

Si abbinano con vini bianchi da pasto, morbidi e leggermente fruttati.