Ragù di seitan

Come si prepara, quali sono gli ingredienti, come presentarlo a tavola.
Ragù di seitan
Photo credits:
Preparazione 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Siete vegetariani o vegani ma non volete rinunciare ad un ragù goloso per condire la vostra pasta? Il ragù di seitan è una preparazione che adorerete, ricca di gusto e semplice da cucinare. 

Il seitan è un alimento altamente proteico e povero di grassi, ricavato principalmente dal glutine o dal grano tenero e dal farro, adatto a sostituire la carne in quasi tutte le preparazioni vegane.

Il ragù di seitan è un condimento molto versatile, può infatti essere utilizzato in abbinamento ad un'ampia gamma di piatti, quali pasta, lasagne, polenta, o addirittura come ripieno per dei fantastici arancini.

Tuttavia, il modo ideale per gustarlo al meglio, rimane quello della classica scarpetta con un buon pezzo di pane croccante. 

Scopriamo la ricetta!

Categoria: Ricette vegetariane

300 g seitan
300 ml brodo vegetale
300 ml di passata di pomodoro o pelati
1 cipolla
olio extravergine di oliva q.b.
una carota media
una costa di sedano
salsa di soia q.b
origano q.b.
basilico q.b.
prezzemolo q.b.
50 ml di olio extravergine di oliva
un pizzico di noce moscata
sale e pepe q.b.

Preparazione

Come fare il Ragù di seitan

Cominciamo lavando il sedano, la carota e la cipolla. Tagliamole a dadini non troppo grandi, in modo che sia più semplice cuocerle. In una padella, mettiamo a scaldare un po' d'olio e, quando questo giunge a temperatura, versiamo le verdure precedentemente tagliate. Facciamole soffriggere per qualche minuto, fino a che la cipolla non assume una colorazione dorata. 

Tritiamo il seitan, in modo da renderlo il più fine possibile. Aggiungiamolo quindi alle verdure, unitamente ai due cucchiai di salsa di soia e lasciamo cuocere per qualche minuto. Condiamo con sale e pepe a piacere.

A questo punto, copriamo il setain e le verdure con abbondante brodo vegetale. Aggiungiamo anche la passata di pomodoro sino a coprire tutto il composto all'interno della pentola e finiamo con una spolverata di noce moscata.

Lasciamo cuocere a fiamma bassa per circa un'oretta, fino a che il nostro preparato non avrà assunto la giusta consistenza. 

Lasciamo raffreddare e sbizzarriamoci utilizzando il ragù di seitan per le nostre preparazioni.

Consigli

Questa ricetta è ottima non solo per condire la pasta, ma può anche essere il ripieno ideale per crepes, cannelloni o ravioli. Inoltre, può essere utilizzata come salsa d'accompagnamento per bruschette e polenta.

Il ragù di seitan può essere preparato con qualche giorno d'anticipo e conservato in frigorifero per circa 4-5 giorni, purché in un contenitore ermetico, in modo che l'aria non possa venire a contatto con esso.

Tuttavia, se preferiamo, possiamo anche dividerlo in porzioni e congelarlo, in modo d'averlo pronto per quei giorni in cui il tempo per cucinare non è molto. 

Al momento dell'utilizzo, basterà versare il sugo direttamente in padella e lasciarlo sciogliere a fiamma bassa o, in alternativa, scongelarlo la mattina stessa per poterlo utilizzare la sera. 

Per dare una sferzata di carattere a questa preparazione, è possibile anche sfumare il seitan con del vino rosso, in aggiunta o in sostituzione alla già presente salsa di soia. Questo piccolo trucchetto contribuirà a conferire al nostro piatto un sapore più deciso e goloso