Pizzoccheri valtellinesi

Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Pizzoccheri valtellinesi
Photo credits:
Preparazione 45 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

I pizzoccheri valtellinesi sono una pasta tipica della cucina popolare lombarda, la cui origine è risalente al XVI secolo. Una tradizione che perdura da cinque secoli e che ancora oggi riesce a incuriosire persone provenienti da ogni parte del mondo.

È impossibile recarsi nella meravigliosa Valtellina e non assaggiare degli ottimi pizzoccheri realizzati a mano!

La ricetta di queste tagliatelle corte è molto semplice e consiste nel lavorare una parte di farina di grano saraceno con una parte di farina di grano tenero e acqua quanto basta per ottenere una giusta consistenza. Il condimento arricchito con verzaformaggi tipici del luogo rende il tutto ancor più prelibato!

Non ci resta che scoprire insieme come prepararli a casa!

Categoria: Primi

<em> PER LA PASTA </em> PER LA PASTA
farina 200 g di farina di grano saraceno
farina 00 200 g di farina 00
Acqua q.b. acqua tiepida
<em> PER IL CONDIMENTO </em> PER IL CONDIMENTO
1/2 verza 1/2 verza
patata 3 patate
200 g di Casera 200 g di Casera
100 g di Bitto o Scimudìn 100 g di Bitto o Scimudìn
parmigiano 50 g di parmigiano grattugiato
burro 150 g di burro
aglio 3 spicchi d’ aglio
salvia 10 foglie di salvia
sale e pepe q.b. sale e pepe

Preparazione

Come fare i Pizzoccheri valtellinesi

Per preparare degli ottimi pizzoccheri alla valtellinese, dobbiamo innanzitutto mescolare la farina di grano saraceno insieme alla farina 00. Una volta fatto ciò, formiamo la classica fontana su un piano di lavoro, versiamo gradualmente dell'acqua tiepida e impastiamo con le mani. Una volta ottenuto un panetto omogeneo, liscio e abbastanza asciutto, copriamolo con un canovaccio e lasciamolo riposare per almeno un'ora.

Trascorso il tempo di riposo, stendiamo la pasta con un mattarello, infarinando il piano di lavoro. Lo spessore consigliato per ottenere degli eccellenti pizzoccheri è di 3-4 mm. Ritagliamo i bordi dell'impasto in modo tale da ottenere un rettangolo regolare, dopodiché suddividiamolo in strisce larghe 7 cm circa. Sovrapponiamo tre di esse per volta e tagliamole in sezioni larghe 1 cm circa. In questo modo abbiamo realizzato i nostri pizzoccheri in modo veloce e preciso.

Portiamo a bollore una pentola d'acqua. Peliamo le patate e tagliamole a dadini piccoli, dopodiché affettiamo la verza a striscioline sottili. Versiamo il tutto nell'acqua bollente e lasciamo cuocere per una decina di minuti. 

Uniamo anche i pizzoccheri insieme alle verdure e lasciamo cuocere per 4 minuti. Intanto prepariamo il condimento per il nostro squisito primo piatto: tagliamo a dadini il Casera e il Bitto, dopodichè sciogliamo in una padella il burro. Uniamo gli spicchi d'aglio interi, le foglie di salvia e lasciamolo insaporire a fiamma bassa.

Non appena i pizzoccheri sono cotti, scoliamoli con l'aiuto di una schiumarola e riponiamoli in una teglia, condendoli mano a mano con pezzetti di formaggio e burro fuso. Inforniamo a 180° per qualche minuto in modo tale che i formaggi si sciolgano e diventino irresistibilmente cremosi. Spolveriamo il tutto con il parmigiano e portiamo in tavola i nostri pizzoccheri alla valtellinese ancora caldi.

Per quale occasione

I pizzoccheri alla valtellinese sono un primo piatto molto sostanzioso, perfetto da servire durante un pranzo domenicale.

Vino da abbinare

Possiamo accompagnarli con un calice di vino rosso: consigliamo di optare per il Valtellina rosso DOC o, in alternativa il Colline Lucchesi DOC rosso.