Panna cotta al pistacchio

Panna cotta al pistacchio
Photo credits:
Preparazione 120 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

La panna cotta al pistacchio è una delle molte versioni del dolce al cucchiaio classico della pasticceria italiana. 

Non si sa esattamente quale sia la regione alla quale si può attribuire la maternità di questa prelibatezza ma, tuttavia, molti pensano che sia stata ideata in Piemonte agli inizi del Novecento. 

Altri, invece, sono convinti che la panna cotta abbia avuto natali siciliani e si ispiri al celebre dolce siciliano "Bianco Mangiare". 

In effetti, la ricetta che proponiamo, cioè quella della panna cotta al pistacchio, ha un ingrediente caratteristico della terra siciliana, il pistacchio

La più celebre varietà di pistacchio, infatti, è proprio quella di Bronte in Sicilia e, in un certo senso, allora questa particolare variante della panna cotta fa omaggio a questa regione.

Il gusto delicato di questo dessert conquisterà letteralmente i nostri ospiti.
Scopriamo insieme come preparare la panna cotta al pistacchio!

Categoria: Dolci al cucchiaio

400 ml di panna fresca
60 g di zucchero semolato
80 g di pasta di pistacchi
8 g di gelatina in fogli
30 g di granella di pistacchi

Preparazione

Iniziamo a prendere 8 grammi di gelatina (corrispondenti a circa quattro fogli) e mettiamoli  in una ciotola con acqua fredda, in ammollo per circa 10 minuti.

Versiamo la panna in un pentolino insieme allo zucchero  semolato e alla pasta di pistacchi. Facciamo cuocere questi ingredienti a fuoco lento, mescolando bene con una frusta a mano. Portiamo ad ebollizione la panna, così che la pasta di pistacchi si amalgami piano piano, in modo uniforme.

Strizziamo la gelatina e uniamola nel pentolino con panna.
Spegniamo il fuoco e mescoliamo bene il composto finché la gelatina non si scioglie completamente.

Dopodiché versiamo il composto all'interno degli stampini monoporzione in alluminio e mettiamoli in frigorifero per almeno 2 ore in modo che il dolce assuma una consistenza semi-solida prima di essere servito.

Trascorso il tempo di riposo, per tirare fuori il dolce dagli stampini, dobbiamo immargere questi ultimi in acqua calda per qualche istante, dopodichè capovolgerli su dei piattini: il dolce dovrebbe scivolare fuori senza difficoltà.

Guarniamo con la granella di pistacchi, serviamo e gustiamoci in tutta la sua bontà, la panna cotta al pistacchio.

Consigli

Nella preparazione della panna cotta al pistacchio è anche un'ottima idea l'uso di semi del baccello di vaniglia che donano un aroma inconfondibile.

Va preferibilmente consumata non appena fatta e, quantomeno, entro uno o 2 giorni dalla preparazione, conservandola in frigorifero. 
In alternativa è possibile congelare la panna cotta per poi scongelarla in frigorifero quando si decide di consumarla.

Per quale occasione

La panna cotta al pistacchio è un dolce al cucchiaio perfetto sia in occasioni formali sia in occasioni informali. Infatti, in circostanze speciali come una festa o una cena formale di lavoro questo dessert garantisce di fare bella figura con i propri commensali.
In ogni caso, comunque, è un dolce che si adatta a eventi meno formali come un semplice pranzo in famiglia o una merenda pomeridiana.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 2, Media voti: 4