Pancake senza lievito

Pancake senza lievito
Photo credits:
Preparazione 15 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

I pancake sono dolci tipici americani pensati per la prima colazione che, grazie alla loro bontà, sono riusciti a conquistare un posto importante nelle abitudini culinarie anche di noi italiani. 

Si tratta, in sostanza, di soffici frittelle, facili e veloci da preparare, che vanno gustate calde, ricoperte di sciroppo d'acero o miele, oppure accompagnate con frutta fresca e caramello.

Di seguito possiamo trovare la ricetta dei pancake senza lievito, rivisitazione rispetto a quella originale americana, perfetta per chi vuole preparare una colazione veloce senza incontrare possibili problemi dovuti a intolleranze.

Categoria: Dolci

150 g di farina 00
150 ml di latte
2 uova
1 noce di burro
1 cucchiaio colmo di zucchero
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
olio di semi
1 pizzico di sale
q.b. frutta fresca o sciroppo d'acero o Nutella

Preparazione

Come fare i Pancake senza lievito

Per prima cosa, setacciamo la farina con il bicarbonato e mettiamoli da parte. Nel frattempo facciamo sciogliere il burro in un pentolino, mantenendo la fiamma molto bassa, e lasciamolo poi raffreddare. 

In una ciotola abbastanza capiente versiamo le uova intere, il latte ed infine il burro raffreddato, e mescoliamo il tutto con una frusta o uno sbattitore elettrico fino a quando il composto non sarà liscio ed omogeneo. A questo punto, aggiungiamo lo zucchero ed infine la farina con il bicarbonato, che avevamo tenuto da parte; continuiamo a mescolare finché non otterremo una pastella densa ma senza grumi. 

Ma procediamo ora alla cottura.
Mettiamo un padellino per pancake, del diametro di circa 10 cm, a riscaldare sul fornello più piccolo. Una volta che sarà diventata ben calda, dovremo ungerla leggermente con dell'olio di semi, aiutandoci con un po' di carta da cucina assorbente. Utilizzando un mestolo, versiamo nella padella un po' di composto a formare un cerchio uniforme e lasciamo cuocere il pancake per due-tre minuti. Quando inizieranno a formarsi delle piccole bolle sulla superficie, giriamo con delicatezza il pancake, utilizzando una paletta, e lasciamolo cuocere dall'altro lato ancora per un minuto circa. 

Una volta pronto, spostiamolo su di un piatto piano, e continuiamo allo stesso modo utilizzando tutto il composto. Sistemiamo i pancake uno sull'altro e completiamo con l'aggiunta di frutta fresca e caramello.

Consigli

Chi cerca varianti più leggere, potrà sostituire il latte con dell'acqua o con una bevanda vegetale di soia o di riso, oppure, in alternativa, eliminare sia il bicarbonato che le uova ed aumentare la dose di latte che, però, andrà unita all'impasto poco a poco, senza smettere di mescolare. 

Se non consumati subito, infine, i pancake possono essere conservati per un paio di giorni al massimo ben chiusi all'interno di un contenitore ermetico, meglio se di latta.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 2, Media voti: 4