Pajeon

Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Pajeon
Photo credits:
Preparazione 40 min
Difficoltà Facile
Porzioni 2
Costo Basso

Presentazione

Il pajeon è un deliziosa e invitante frittella tipica della cucina coreana che si prepara con le uova, le patate e i cipollotti.
In Corea questa tipologia di pancake salati e molto diffusa e prende il nome di jeon. Soffici, fragranti e sfiziose: queste frittatine, che oggi vi proponiamo in una versione vegetariana, possono essere a base di carne o pesce. Molto popolari sono i "squid jeon", ovvero i pancake ai calamari.

Se è la prima volta che provate questo piatto, vi farà senz'altro piacere sapere che sono semplicissimi e veloci da preparare.
In seguito potete sperimentare anche delle altre versioni, ma intanto scopriamo insieme come fare i pajeaon!

Categoria: Secondi

cipollotto 6 cipollotti
patata 1 patata
cipolla 1 cipolla
uovo 2 uova
farina 130 g di farina 0
farina 50 g di farina di riso
Acqua 1 tazza di acqua fredda
sale 2 cucchiaini di sale
peperoncino 1 peperoncino piccante fresco
birra 100 ml birra (opzionale)
olio q.b. olio extravergine d'oliva

Preparazione

Per preparare i pajeon, dobbiamo innanzitutto setacciare in una boule la farina di grano tenero e la farina di riso. Volendo, possiamo utilizzare una farina integrale, oppure scegliere una farina di tipo 2, per ottenere dei pancake più ricchi di fibre.

Misceliamo le due farine con una frusta e versiamo una tazza di acqua fredda a filo, continuando a mescolare affinché non si formino grumi. Per rendere la pastella ancor più saporita e aromatica, aggiungiamo la birra e amalgamiamo il tutto fino a ottenere una composto fluido e abbastanza denso. Ricordiamo che la birra è opzionale e può essere sostituita con dell'altra acqua.

Ottenuta una pastella della giusta consistenza e completamente priva di grumi, non ci resta che aggiungere un pizzico di sale e coprire la boule con un foglio di pellicola trasparente. Lasciamola riposare per una mezz'oretta e intanto dedichiamoci alla preparazione degli altri ingredienti.

Mondiamo i cipollotti e sciacquiamoli accuratamente sotto l'acqua corrente, così da eliminare ogni eventuale impurità e residui di terra. Fatto questo, tamponiamoli con un canovaccio o della carta assorbente da cucina. Appoggiamoli su un tagliere e, con un coltello ben affilato, dividiamoli a metà nel senso della lunghezza, tagliandoli successivamente a losanghe sottili.

Puliamo, sbucciamo la cipolla e affettiamola finemente, dopodiché laviamo sotto l'acqua corrente la patata. Peliamola e tagliamola a bastoncini sottili, simili a fiammiferi. Aggiungiamo entrambi gli ingredienti alla pastella e mescoliamo il composto per renderlo omogeneo.

Versiamo un filo d'olio extravergine d'oliva in un padellino e lasciamolo scaldare per qualche istante. Aggiungiamo un cucchiaio di pastella sul fondo e adagiamo metà dei cipollotti tagliati a losanghe, distribuendoli su tutta la superficie. Uniamo il peperoncino a fettine sottili e versiamo metà della pastella, tenendo conto che dobbiamo preparare due pajeon.

Aggiungiamo infine un uovo sbattuto e lasciamo cuocere il pancake per qualche minuto, finché il fondo non diventa ben dorato, a questo punto giriamolo dall'altro lato utilizzando una spatola e aspettiamo che finisca di cuocere.
Ripetiamo lo stesso procedimento per realizzare il secondo pajeon. Una volta pronti entrambi, serviamoli ben caldi.

Consigli

Per rendere i pajeon ancor più stuzzicanti, gustiamoli con la tradizionale salsa di accompagnamento. Si prepara mescolando 2 parti di salsa di soia, 1 parte di aceto di mele, pochi semi di sesamo tostati e peperoncino piccante affettato sottilmente.

Per quale occasione

Ottimi da servire per un pranzo leggero o un aperitivo sfizioso.