Melone sciroppato

Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Melone sciroppato
Photo credits:
Preparazione 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 10
Costo Basso

Presentazione

Il melone sciroppato è una ricetta è molto semplice per gustare questo frutto in accompagnamento a piatti salati oppure come dessert.

Il melone, protagonista delle nostre tavole in estate, è un alimento molto spesso indicato in diete ipocaloriche: sazia ma è povero di calorie e ricco di minerali. In esso vi sono oltretutto: fosforo, calcio, potassio, vitamina C e B3, ma anche la niacina, un potente antiossidante.
Come poterlo gustare durante tutto l'anno? Prepariamolo sciroppato, così da averne una piccola scorta per l'inverno.

Occorrono pochi ingredienti, qualche barattolo con chiusura ermetica e il gioco è fatto!
Prepara con noi il melone sciroppato, genuino e delizioso!

Categoria: Dolci

melone 3 kg di melone
zucchero 1 kg di zucchero semolato
Acqua 1.5 l di acqua
limone il succo di 2 limoni
1 bicchiere di Porto bianco 1 bicchiere di Porto bianco

Preparazione

Come fare il melone sciroppato

Per fare il melone sciroppato, per prima cosa tagliamo a metà i meloni e rimuoviamo la buccia. Dobbiamo arrivare ad ottenere spicchi piccoli, di 1-2 cm si spessore e soprattutto dobbiamo preoccuparci di togliere tutti i semi della parte centrale.

Prendiamo una casseruola, vi versiamo dentro 1,5 liti d'acqua e circa 200 g di zucchero. Spremiamo poi un limone, filtriamo il succo e aggiungiamolo al composto nella casseurola.
Portiamo ad ebollizione, quindi uniamo le fettine di melone.

Spegniamo il fuoco e lasciamo riposare per circa 5 minuti, poi scoliamo le fettine di melone cercando di tenere il liquido da parte perché ci servirà per il secondo step. 

Stendiamo il melone su della carta assorbente o su un canovaccio da cucina e facciamolo asciugare. 

Prendiamo un'altra casseruola: versiamovi un litro dell'acqua di cottura, 800 g di zucchero e il succo filtrato del secondo limone. Portiamo tutto ad ebollizione.

Prendiamo le fettine del melone e trasferiamole dentro a dei barattoli, successivamente versiamovi sopra il liquido ottenuto ancora bello caldo.
Uniamo il bicchiere di Porto, suddividendolo in parti uguali e chiudiamo ermeticamente. 

Ora dobbiamo sterilizzare i vasi con il melone sciroppato all'interno quindi facciamoli cuocere a bagnomaria per circa mezz'ora.
Una volta terminato il procedimento possiamo asciugarli e riporli in una dispensa asciutta e buia per farli riposare per almeno un mese prima di aprirli e mangiarne il contenuto.

Consigli

Possiamo conservare il melone sciroppato per circa 8 mesi. L'importante è creare bene il sottovuoto e conservare i barattoli in un luogo asciutto e buio, ma soprattutto lontano da fonti di calore.
Una volta aperto il barattolo va consumato entro 5-6 giorni, conservandolo in frigorifero.

Per quale occasione

Possiamo preparare il melone sciroppato per conservarne un po' per l'inverno ed utilizzarlo come frutta da mangiare a fine pasto quando vogliamo variare la nostra dieta giornaliera.
Si presta anche per lo spuntino di metà mattina o la merenda pomeridiana. 

Vino da abbinare

Possiamo abbinare al melone sciroppato dell'ottimo Porto bianco come quello utilizzato nella ricetta per creare lo sciroppo. Oppure si sposano bene i vini bianchi fermi, profumati e sapidi.