Marmellata di pere e cannella

Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Marmellata di pere e cannella
Photo credits:
Preparazione 45 min
Difficoltà Facile
Porzioni 8
Costo Basso

Presentazione

La marmellata di pere e cannella si presenta come un'alternativa gustosa ed genuina alle classiche confetture presenti sul mercato.
Abbiamo scelto di abbinare alla pera una spezia dolce come la cannella, in quanto si tratta di un binomio particolarmente apprezzato dal nostro palato.
Possiamo prepararne un po' in anticipo e conservarla a casa per gustarla spalmata su pane o fette biscottate a colazione, oppure farcire deliziose crostate e altre torte, come ad esempio una sbriciolata.

Leggi tutti i nostri consigli e prepara con noi la marmellata di pere e cannella!

Categoria: Marmellate

pere 1 kg di pere (già sbucciate e pulite)
limone la scorza e il succo di 1/2 limone
cannella 1 bastoncino di cannella
cannella q.b. cannella in polvere
zucchero 200 g di zucchero semolato
zucchero 150 g di zucchero di canna
Acqua 100 ml di acqua

Preparazione

Come fare la marmellata di pere e cannella

Sbucciamo e tagliamo a pezzetti le pere quindi mettiamole in una pentola, se ne abbiamo a disposizione, meglio usarne una a doppio fondo.
Uniamovi il nostro succo e la scorza di limone, lo zucchero e una stecca di cannella intera.
Cuociamo per circa 30-40 minuti, quindi spegniamo il fuoco ed eliminiamo il bastoncino di cannella e la scorza di limone.

Frulliamo con cura, con un frullatore ad immersione fino ad ottenere un composto liscio e vellutato.
Aromatizziamo ulteriormente con un po' di cannella in polvere e amalgamiamo bene.

A questo punto la ricetta è quasi ultimata; non ci resta che versarla per intero in un barattolo di vetro con chiusura ermetica, per poi lasciarla a riposo con il barattolo rigorosamente capovolto. 

Consigli

Per aumentare il carattere light della ricetta, si può tranquillamente ridurre il quantitativo di zucchero semolato a propria discrezione o a seconda della dolcezza e grado di maturazione dei frutti utilizzati.

La cottura è un elemento chiave per ottenere una buona marmellata, che possa essere spalmata con facilità: il consiglio è di valutare la consistenza del composto con un cucchiaino più volte prima di spegnere il fuoco; con le tempistiche indicate, a fine cottura sembrerà un po' troppo liquida, ma dopo aver frullato e soprattutto con la conservazione in barattolo diventerà perfetta.

Conserviamo in luogo asciutto per massimo 6-8 mesi e, una volta aperto il barattolo, teniamolo in frigorifero per non più di 10 giorni.

Per quale occasione

Questa marmellata ha un gusto davvero unico, ed è l'ideale per uno spuntino pomeridiano con pane, fette biscottate e chi più ne ha più ne metta. Il colore finale del composto, inoltre, ispira tanta vivacità anche ai più piccoli per una salutare merenda a base di frutta.