Marmellata di mirtilli

Marmellata di mirtilli
Photo credits:
Preparazione 70 min
Difficoltà Facile
Porzioni 8
Costo Basso

Presentazione

La marmellata di mirtilli è una classica confettura di frutti rossi che tradizionalmente si prepara in casa. Ovviamente, si trova comodamente anche nei supermercati ma la conserva casereccia ha un ineguagliabile sapore delicato e genuino che merita certo di essere gustato.
Perfetta da assaporare a colazione o a merenda spalmata su una fetta di pane o sulle fette biscottate, ma è anche l'ideale per farcire torte e crostate.

Prepararla è semplicissimo e occorrono pochissimi ingredienti, l'importante è che si utilizzi della frutta matura: sono necessari, oltre ai mirtilli, che sono un frutto estivo, dolce e ricco di vitamina C e con proprietà antiossidanti, solo zucchero, acqua e un limone.
Il sapore di questa composta conquisterà grandi e piccini.

Scopriamo insieme come preparare la marmellata di mirtilli.
Con le dosi indicate si ottengono circa 4 vasetti medi.

Categoria: Marmellate

1 kg di mirtilli
600 g di zucchero semolato
200 ml di acqua
il succo e la scorza grattugiata di 1 limone

Preparazione

Iniziamo a pulire 1 kg di mirtilli sotto l'acqua corrente. Quindi scoliamoli e mettiamoli dentro una pentola con il fondo alto. Aggiungiamo 200 ml d'acqua e la scorza grattugiata e il succo di un limone. 

Portiamo ad ebollizione e facciamo cuocere il tutto almeno dieci minuti. Dopodiché spegniamo la fiamma, facciamo intiepidire e aggiungiamo lo zucchero semolato. 
A questo punto, mescoliamo bene il tutto in modo che lo zucchero si sciolga.

Riaccendiamo il fuoco, facciamo bollire nuovamente e cuociamo almeno altri 10 minuti.
Poi abbassiamo il fuoco e continuiamo la cottura per 40 minuti mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Trascorso questo tempo, possiamo effettuare una prova per verificare ed essere sicuri che la marmellata sia pronta: versiamo quindi un cucchiaino di marmellata su un piattino freddo. Se quando incliniamo il piatto la marmellata aderisce bene e non scivola, allora significa che è pronta.

Versiamo la marmellata di mirtilli ben calda in vasetti di vetro sterilizzati e completamente asciutti. Riempiamoli bene e, quindi, chiudiamoli e capovolgiamoli fino a che non si raffreddano.

Volendo preparare una marmellata che duri molto a lungo è possibile pastorizzarla. Avvolgiamo con dei tovaglioli in tessuto i vasetti appena raffreddati, e mettiamoli dentro una pentola: ricopriamoli con acqua fredda, facendo in modo che il livello dell'acqua superi di 10 cm il coperchio dei vasetti. Accendiamo il fornello, facciamo bollire per almeno una mezz'ora. Dopodiché facciamo raffreddare per altri 30/40 minuti. 

Consigli

Si consiglia di far cuocere a lungo (circa 10 minuti in più rispetto ai tempi indicati) la marmellata se si predilige una conserva con una consistenza densa e corposa.

I vasetti di marmellata di mirtilli vanno conservati in luoghi freschi e asciutti, come una credenza in modo che non vengono a contatto con la luce diretta.
Inoltre, una volta aperta la marmellata o conserva di mirtilli va messa in frigorifero e consumata in tempi brevi, al massimo 4-5 giorni.

Per quale occasione

La marmellata di mirtilli si può gustare al mattino per colazione su una fetta di pane tostato e, a seconda dei gusti, prima di spalmare la conserva si può anche versare un primo strato di burro. Inoltre, questa marmellata è particolarmente consigliata in dolci come i croissant, i biscotti oppure torte e crostate.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4