Forno a microonde: quali materiali utilizzare per cuocere?

Forno a microonde: quali materiali utilizzare per cuocere?
Photo credits:

Il forno a microonde è diventato negli ultimi anni un prezioso alleato in cucina: lo si utilizza quasi quotidianamente per scaldare o cuocere i cibi, grazie alla sua semplicità d'uso.

Tuttavia è importantissimo imparare ad utilizzarlo correttamente per evitare non solo malfunzionamenti ma soprattutto il verificarsi di situazioni pericolose legate all'utilizzo di contenitori per alimenti non adatti.

Vediamo allora quali materiali possono essere utilizzati per cuocere nel microonde. 

Vetro e porcellana

Il vetro e la porcellana sono i materiali più adatti per riscaldare gli alimenti nel microonde.

Bisogna però fare attenzione a dei particolari: non devono presentare decorazioni in oro o argento oppure, nel caso del vetro, non deve essere al piombo. 

Questo perché il metallo, essendo buon conduttore dell'elettricità, assorbe le microonde generate dal forno fino a creare un corto circuito con conseguente scarica elettrica visibile sotto forma di scintille. Il generatore e i circuiti elettrici del forno a microonde potrebbero così danneggiarsi. 

Contenitori di alluminio e carta stagnola

Per lo stesso motivo, nel microonde non possono essere inseriti tutti quei piatti pronti contenuti all'interno di contenitori in alluminio o foderati da carta stagnola.

La pellicola trasparente, al contrario, può essere utilizzata ma con qualche accorgimento: basta scegliere infatti la tipologia più spessa, evitare che sia a diretto contatto con il cibo e praticare dei piccoli forellini in modo da permettere la fuoriuscita del vapore che si formerà durante la cottura. 

Plastica, cartone e polistirolo

I materiali quali la plastica, la carta ed il cartone sono generalmente da non utilizzare nel microonde.

Tuttavia esistono in commercio alcuni contenitori pensati appositamente per questo utilizzo: presentano infatti caratteristiche tali da renderli resistenti al calore evitando, quindi, che si deformino e che rilascino sui cibi particelle di materiale che li deteriorerebbero.

Anche il polistirolo, utilizzato come contenitore per moltissimi alimenti, è nemico delle onde elettromagnetiche e pertanto si dovrà evitare di introdurlo nel microonde. 

Cibi da non inserire nel microonde 

Oltre ai materiali da evitare, vi sono anche dei cibi che non possono essere inseriti in un forno a microonde.

Tra questi non si può non citare l'uovo che esplode se inserito intero.

Questo accade perché il calore prodotto dal forno fa evaporare l'acqua presente all'interno e il vapore che si crea, occupando un volume maggiore rispetto al liquido, fa incrementare la pressione interna dell'uovo fino a portarlo ad esplodere.

Lo stesso accade in alimenti quali patate e mele che infatti vanno opportunamente bucherellate prima di esser cotte.

Ti è piaciuta la ricetta?