Come utilizzare gli albumi avanzati

Come utilizzare gli albumi avanzati
Photo credits:

Le uova sono spesso utilizzate in cucina per preparare ricette sia dolci che salate e, alcune di esse, richiedono l'impiego dei soli tuorli.

Dopo aver terminato di realizzare la crema pasticcera, una golosa pasta frolla o la maionese, spesso veniamo assaliti da questo dilemma: come possiamo utilizzare gli albumi avanzati?

Ecco qualche suggerimento per preparare delle sfiziose ricette con il bianco dell'uovo, un ingrediente versatile e ricchissimo di proteine ad alto valore biologico.

Come conservare gli albumi avanzati

Se gli albumi che ci avanzano sono parecchi e non abbiamo intenzione di utilizzarli subito, possiamo tranquillamente conservarli in frigorifero all'interno di un contenitore a chiusura ermetica, fino a un massimo di 4 giorni.

Diversamente, possiamo optare per il congelamento in freezer: ricordiamoci di segnare un con pennarello o un'etichetta la data di inizio conservazione, così da essere certi di consumarli entro 6 mesi.

Come utilizzare gli albumi avanzati

LA GHIACCIA REALE
La ghiaccia reale si prepara con 30 g di albumi, 150 g di zucchero a velo e qualche goccia di limone.

È ideale per decorare con semplicità ed eleganza qualsiasi tipo di dessert, dai semplici biscotti di pasta frolla alle torte più elaborate.

Per realizzarla si versano gli albumi in una ciotola con qualche goccia di limone e si montano a neve ferma, incorporando gradualmente lo zucchero a velo.

LE MERINGHE
Le meringhe sono un dolcetto più impegnativo da realizzare e che richiede l'utilizzo di 100 g di albumi per 220 g di zucchero a velo. A questi si aggiunge anche qualche goccia di succo di limone e, volendo, della granella di nocciole o mandorle.

Per prepararle, montiamo in una ciotola gli albumi con metà dello zucchero a velo.

Non appena il composto inizia a prendere consistenza, aggiungiamo qualche goccia di limone e incorporiamo anche il resto dello zucchero.

Anche le meringhe si creano con la sac-à-poche, formando dei piccoli ciuffi sopra una leccarda rivestita con carta da forno.

La temperatura consigliata non deve superare i 90° e i tempi variano dalle 2 alle 3 ore.

LE LINGUE DI GATTO
La ricetta classica delle lingue di gatto prevede l'utilizzo di albumi, zucchero a velo, burro morbido e farina 00 in egual quantità.

Mescolando in una ciotola 50 g di ogni ingrediente, possiamo ottenere un impasto sufficiente a realizzare una quarantina di biscotti.

Le lingue di gatto si creano con l'ausilio di una tasca da pasticcere, formando delle strisce lunghe circa 6-7 cm e larghe 1,5-2 cm su una leccarda.

Si cuociono nel forno preriscaldato a 200° per 12 minuti e sono ottime da gustare con un tè caldo o in accompagnamento a mousse e budini.

DOLCETTI AL COCCO
Piccoli dolcetti che si preparano davvero in pochissimo tempo.

Per circa 20 pezzi occorrono 120 g di albumi, 120 g di farina di cocco e 100 di zucchero.

Mescoliamo tutti gli ingredienti e con un cucchiaio realizziamo dei piccoli mucchietti su una teglia rivestita con carta da forno.

Cuociamo a 160° per una ventina di minuti poi lasciamo raffreddare e a piacere possiamo guarnirli con del cioccolato.

ALTRE IDEE
Con gli albumi è possibile preparare tante altre ricette dolci e salate, semplicemente sostituendo le uova intere con i soli bianchi.

Pensiamo, per esempio, alle polpette, ai pancake e alle omelette: utilizzando solamente gli albumi otterremo dei piatti più leggeri ma altrettanto sfiziosi.

Se i bianchi d'uovo a nostra disposizione sono parecchi, possiamo prendere in considerazione l'idea di preparare una torta o una ciambella soffice.

La più famosa è l'angel cake, un dolce tipico della pasticceria americana che richiede l'utilizzo di 12 albumi.

Ti è piaciuta la ricetta?