Come scegliere pentole e tortiere, guida ai materiali

Come scegliere pentole e tortiere, guida ai materiali
Photo credits:

In cucina la scelta delle pentole e delle tortiere risulta sicuramente fondamentale, infatti alcuni materiali sono migliori di altri. 

In particolare, i criteri concernenti la decisione della pentola o tortiera migliore sono la conducibilità del calore, la facilità di pulizia e gli effetti di ciascun materiale sulla salute delle persone. 

I principali materiali per pentole e tortiere sono l'alluminio, l'acciaio, il titanio e il silicone e, in base alle loro caratteristiche e alle esigenze, sarà possibile scegliere quello migliore.

Pentole in alluminio pro e contro

L'alluminio è un materiale leggero e, grazie alla sua resistenza, non si deforma facilmente in presenza di alte temperature. 
Sicuramente, la caratteristica vantaggiosa principale è la conducibilità del calore, infatti, questo materiale si scalda molto rapidamente e diffonde omogeneamente il calore su tutta la superficie.
In passato molto utilizzato, oggi un po' meno soprattutto per le sospette correlazioni con le patologie autoimmuni e, addirittura, con i tumori. 
Una volta che il materiale è assorbito da parte del fisico, penetra nei tessuti e si accumula per lungo tempo in questi per essere poi espulso in seguito con grande difficoltà.

L'alluminio viene impiegato per vaschette e contenitori usa e getta o per rotoli di carta con cui avvolgere le pietanze: il rischio per la salute non è altissimo e ovviamente dipende dalla quantità di utilizzo, ma cerchiamo di limitarlo per una maggiore sicurezza!

Pentole in acciaio pro e contro

Le pentole in acciaio, una lega metallica di carbonio e ferro, hanno il vantaggio di essere completamente inossidabili grazie alla presenza di nichel oppure cromo o anche di entrambi. Ovviamente, per chi ha un'allergia al nichel sarà sufficiente guardare la presenza della dicitura 18/C, che indica l'assenza del materiale.
Inoltre, le pentole in acciaio sono anche molto facili a livello di manutenzione e pulizia. 

Altri pro di queste pentole riguardano la lunga durata nel tempo e l'ottima qualità sotto un punto di vista strettamente legato alla salute.

Quanto ai contro, invece, la conducibilità del calore non è affatto buona, anche se l'aggiunta di altri materiali migliora senz'altro le funzionalità delle pentole in acciaio. In questo modo le pentole di questo materiale, soprattutto quando hanno una certa superficie irregolare, sono idonee alla cottura di alimenti di qualsiasi tipo se lasciate a fuoco lento.

Infine, sicuramente le pentole in acciaio sono molto più costose rispetto a quelle in alluminio, anche se si deve considerare la durata maggiore delle prime.

Pentole in titanio pro e contro 

Il titanio è un materiale ricco di vantaggi per le pentole da usare tutti i giorni in cucina. Innanzitutto, è leggero, durevole e si pulisce molto facilmente. Inoltre, la superficie è completamente antiaderente e resistente ai graffi, garantendo una cottura sana e perfetta.

Anche da un punto di vista della salute il materiale sembra essere sicuro per tutti e non risulta nocivo neppure per l'ambiente.
Il contro delle pentole e delle tortiere in titanio riguarda la scarsa conducibilità del calore e infatti, se non si sta attenti, il rischio è quello di bruciare alcuni alimenti.
Inoltre il costo è piuttosto elevato.

Tortiere in silicone pro e contro

Le tortiere e gli stampi per dolci, torte, crostate o pizze sono spesso fatti con un materiale particolare, la gomma.

I vantaggi sono molti, in particolare si va dalla presenza di colori sgargianti e disparati fino alla facilità di manutenzione e pulizia. Inoltre, il silicone non sembra avere controindicazioni per la salute, anche se la temperatura del forno non dovrebbe mai superare i 220°C visto che superata questa soglia il materiale inizia a fondere.

Quanto agli svantaggi, c'è sicuramente il fatto che a temperature molto alte questo materiale emette fumi tossici nocivi per la salute dell'individuo e dell'ambiente, ma utilizzato correttamente è sicuro.

Ti è piaciuta la ricetta?