Come fare le lasagne

Come fare le lasagne
Photo credits:

Le lasagne sono un primo piatto originario dell'Emilia Romagna molto amato non solo in Italia ma in tutto il mondo. 

Nella deliziosa ricetta casereccia delle lasagne le sfoglie di pasta fresca sono condite con un ricca salsa di carne e aromi e con la gustosa besciamella.

In questa guida vedremo prima le origini di questo piatto e successivamente capiremo come fare le lasagne, ingrediente per ingrediente

Origini e tradizione delle lasagne

Le lasagne originali sono senz'altro quelle emiliane e, tuttavia, le altre regioni non hanno mancato di sviluppare una propria ricetta tradizionale.

Nella versione originale dell'Emilia Romagna ci sono molti aspetti di cui tener conto: in primo luogo, la preparazione delle sfoglie di pasta fresca avviene con farina di grano tenero e uova e, in secondo luogo, il condimento è il classico ragù bolognese con la besciamella.

Nella ricetta della Liguria, invece, le lasagne sono chiamate mandilli de saea ovvero fazzoletti di seta e hanno un condimento di salsa al pomodoro semplice o, in alcuni casi, di pesto alla genovese.

In Campania, le lasagne si distinguono per la loro forma arricciata e sono preparate solamente con semola e acqua. Si tratta di una versione un po' fuori dagli schemi quanto alla forma e, infatti, è un classico servito nel periodo di Carnevale. 

In Basilicata e in Puglia sono conosciute come le sagne o sagne ‘ncannulate e hanno un condimento simile alla versione bolognese, ovvero un ricco sugo di carne.

Nelle Marche vengono chiamate vincisgrassi e, in questo caso, la vera particolarità non è la sfoglia quanto il condimento con pancetta, carne e pomodoro.

Come fare la pasta fresca delle lasagne

La preparazione della pasta fresca è una parte fondamentale della ricetta per fare le lasagne.

La tradizione vuole che le sfoglie si preparino a mano: per prima cosa, si deve setacciare su una spianatoia la farina, disponendola a fontana. Al centro poi, si rompono le uova e si aggiunge un pizzico di sale. 
A questo punto si lavora l'impasto a mano cercando di amalgamare tutti gli ingredienti.
È necessario continuare ad impastare fino a quando la pasta non diventa bella soda ed elastica. 
Dopodiché l'impasto viene fatto riposare per circa mezz'ora e poi viene suddiviso in panetti. Ciascun panetto di pasta viene poi lavorato con la macchina tirasfoglie oppure con il mattarello per ottenere le sfoglie sottili per le lasagne.

Come fare la besciamella

Sicuramente la besciamella è un elemento fondamentale nella preparazione delle lasagne.
Nonostante la comodità di quella già pronta e facilmente acquistabile in tutti i supermercati, la besciamella migliore è senz'altro quella preparata in casa; considerando che la preparazione richiede circa 10 minuti e pochi ingredienti, è sicuramente meglio farsela da sé così da avere un prodotto più sano e genuino. 

Gli ingredienti per la besciamella sono, almeno nella versione tradizionale, il burro, la farina, il latte e un pizzico di noce moscata per insaporire.
Per prima cosa si fa sciogliere il burro in una padella calda aggiungendo ogni tanto un po' di farina. Quando il tutto risulta omogeneo e amalgamato si trasferisce questo roux nel latte giunto ad ebollizione e si mescola energicamente con una frusta a mano per evitare che si formino grumi.
Una volta divenuta densa ed omogenea, si insaporisce con sale e un pizzico di noce moscata facendo cuocere fino a che non raggiunge nuovamente l'ebollizione.

Per dosi e passaggi, guardate la nostra videoricetta!

Come fare il ragù

Il ragù alla bolognese è il condimento per eccellenza delle lasagne classiche.
La preparazione prevede di far rosolare per qualche minuto in una padella cipolle e carote tritate grossolanamente e la pancetta a dadini, con un filo d'olio d'oliva. Successivamente si aggiunge la carne macinata mista (bovino e maiale), si fa cuocere e poi si sfuma con del vino bianco. 
Una volta fatto evaporare il vino, si abbassa la fiamma, si aggiunge la salsa di pomodoro e si fa cuocere il tutto per altre due ore.

Guarda il video e leggi tutti i nostri consigli qui!

Consigli per la conservazione

La pasta fresca delle lasagne appena fatta va utilizzata subito, in alternativa si può far essiccare e conservare in dispensa in appositi sacchetti oppure si può congelare, ricordandoci di non sovrapporre le sfoglie, ma disporle su un vassoio.

Le lasagne cotte, invece, vanno trasferite in un contenitore e conservate in frigorifero per non più di 3 giorni, oppure congelate.

Ricette con le lasagne

Esistono davvero tante modi per cucinare le lasagne, dalle ricette più classiche a quelle più sfiziose, con verdure di stagione, a base di pesce o funghi: scopri le nostre proposte e lasciati ispirare!

Ti è piaciuta la ricetta?