Gelato alla ricotta

Gelato alla ricotta
Photo credits:
Preparazione 20 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Il gelato alla ricotta è una ricetta semplice e sfiziosa, adatta soprattutto a rinfrescare le torride giornate estive.

Per questa ricetta viene utilizzata la ricotta romana, leggermente più granulosa rispetto alle altre, ma nonostante ciò, la consistenza del gelato è liscia e piacevole al palato.

È' perfetto se mangiato da solo, ma anche in abbinamento ad altre preparazioni, come ad esempio i maritozzi, dolci tipici laziali, o anche per farcire brioches e piadine, per una merenda sfiziosa e diversa dal solito. 

Il gelato alla ricotta è perfetto in abbinamento a gocce di cioccolato, foglie di menta o biscotti sbriciolati. 

Categoria: Dolci

520 g di ricotta di pecora
4 tuorli di medie dimensioni
220 g di zucchero a velo
40 ml di rum;

Preparazione

Come fare il Gelato alla ricotta

Per preparare il gelato alla ricotta, dobbiamo innanzitutto ricordarci di riporre la ricotta fresca all'interno di un colino, affinché durante la notte venga eliminato il siero e rimanga più asciutta e corposa.

Il giorno dopo setacciamo la ricotta con l'aiuto di un cucchiaio o del dorso di una spatola per almeno tre volte, in modo da renderla cremosa ed omogenea. Una volta terminato questo passaggio, riponiamola in frigo e dedichiamoci alla base del gelato.

Aggiungiamo i tuorli di quattro uova e lo zucchero a velo all'interno di una planetaria ed azioniamo per qualche minuto, sino ad ottenere una crema liscia, omogenea e ben montata.

Per questa preparazione si utilizzano generalmente i tuorli a crudo, ma se ci fa stare più tranquille, possiamo anche decidere di seguire un procedimento di pastorizzazione prima del loro utilizzo. 

Aggiungiamo ora la ricotta tenuta da parte ed azioniamo la planetaria per qualche minuto ancora. Per ultimo, incorporiamo il rum, versato a filo all'interno della planetaria.

Trasferiamo il gelato in una ciotola capiente, copriamolo con abbondante pellicola trasparente e facciamolo riposare in frigo per almeno 4 ore, in modo che si possa rassodare, raggiungendo la giusta consistenza per essere servito.

Consigli

Ricordiamoci che il procedimento della "scolatura" deve avvenire rigorosamente in frigo, per permettere alla ricotta di conservarsi in modo adeguato, evitando il contatto con fonti eccessive di calore. 

Per la presenza delle uova crude, il gelato alla ricotta è da consumarsi preferibilmente in giornata o al massimo il giorno seguente. Tuttavia, se decidessimo di realizzare la preparazione con le uova pastorizzate, potremmo conservarlo in frigo per un massimo di tre giorni.

Per quale occasione

Per una merenda estiva