Carciofi ripieni di riso

Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Carciofi ripieni di riso
Photo credits:
Preparazione 40 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Se siamo amanti dei carciofi e più in generale della verdura ripiena, non possiamo perderci sicuramente questa ricetta primaverile, sana e gustosa: i carciofi ripieni di riso!

Un ottimo antipasto gustoso, adatto anche a chi segue una dieta vegetariana: può essere gustato appena tolto dal forno, con una invitante crosticina croccante e il formaggio filante del ripieno, oppure freddo, magari accompagnato da altre verdure come melanzane, zucchine per un pasto leggero nella bella stagione.

Scopriamo insieme come preparare i carciofi ripieni di riso.

Categoria: Antipasti

carciofi 6 carciofi
riso 90 g di riso
60 g di formaggio asiago 60 g di formaggio asiago
parmigiano q.b. parmigiano grattugiato
limone il succo di 1 limone
sale q.b. sale
olio q.b. olio extra vergine d'oliva

Preparazione

Come fare i Carciofi ripieni di riso

Il primo passo è scegliere dei carciofi di consistenza soda, dalle punte ben serrate, di colore uniforme e dal gambo lungo.
Puliamo i nostri carciofi con attenzione, possibilmente usando dei guanti e un coltellino ben affilato. Scartiamo le foglie esterne più coriacee arrivando fino ad esporre la parte interna tenera. Poi tagliamo via le punte con un taglio netto, togliamo la peluria interna e spelliamo la parte più fibrosa ed esterna dei gambi. Man mano che li puliamo li mettiamo in acqua acidulata con succo di limone per evitarne l'ossidazione.

Una volta puliti, sbollentiamo i carciofi per 5 minuti,eliminiamo i gambi e li apriamo. Facciamo attenzione ad aprire bene le foglie e mantenere la struttura integra che, come fosse una coppetta, possiamo riempire facilmente.

Cuociamo il riso molto al dente in acqua bollente salata per una decina di minuti e nel frattempo, tagliamo i gambi dei carciofi a tocchetti.
In una terrina, uniamo il riso, i gambi dei carciofi e il formaggio asiago tagliato anch'esso a cubetti e amalgamiamo bene.

Quindi prendiamo i carciofi sbollentati e iniziamo a farcirli con il composto molto delicatamente.
Disponiamoli in una pirofila, irroriamoli di olio extravergine d'oliva e cospargiamoli con abbondante parmigiano grattugiato.

Dopodiché mettiamoli in forno pre-riscaldato a 200° per una ventina di minuti.
Serviamoli caldi e appena sfornati se vogliamo gustarli con la loro crosticina croccante e il formaggio filante.

Consigli

Un piatto semplice e di sicuro effetto dove forse l'unica difficoltà rimane la pulizia dei carciofi. Un segreto è il saper scegliere i carciofi più freschi e sodi, evitando quelli troppo piccoli e affusolati.
Una variante può essere quella di usare il carciofo romanesco tondo, chiamato anche mammola, che è molto grosso e si presta molto bene a ricette con i ripieni.

Se non vogliamo perdere troppo tempo nella pulizia, spesso nei supermercati si trovano nel reparto ortofrutta i carciofi freschi già puliti, basterà semplicemente togliere la peluria interna e qualche fogliolina coriacea, riducendo di molto il lavoro di pulizia.

In alternativa all'asiago possiamo scegliere altre varietà di formaggio, anche delle semplice mozzarella.

I carciofi ripieni di riso sono davvero molto buoni e possono essere preparati anche aggiungendo qualche variante. La ricetta proposta prevede di aggiungere al riso solo formaggio e carciofi ma potremmo arricchire il piatto con della pancetta croccante nel ripieno o, se volgiamo mantenere la ricetta priva di carne, con delle olive nere che aggiungerebbero un tocco di sapore più deciso.

Per quale occasione

Possiamo servirli in ogni occasione, come contorno sostanzioso e saporito, da gustare sia caldo che freddo.
Possiamo anche accompagnarli con altre verdure e renderli un piatto unico.

Vino da abbinare

Il vino da abbinare a questo piatto deve essere delicato, dal gusto leggero per non coprire il sapore già molto sottile del carciofo. Ideale è un vino bianco secco, come la Falanghina.