Brasato al barolo

Brasato al barolo
Photo credits:
Preparazione 200 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Una tipica ricetta del nord Italia, più precisamente della regione Piemonte, è il brasato al Barolo.

Questo piatto di carne di manzo viene realizzato con il famoso e pregiato vino Barolo ed è perfetto da portare in tavola in giorni speciali e durante le festività.
Si tratta di un piatto ricco di sapidità e di sfumature che riesce a riscaldare ogni pasto soprattutto nei periodi più freddi.

La sua preparazione è piuttosto semplice ma occorrono tempi di cottura e di marinatura nel vino con gli aromi come alloro, cannella e chiodi di garofano, molto lunghi: quindi siate pazienti e il risultato non vi deluderà!

Leggi tutti i nostri consigli e le spiegazioni passo passo per realizzare questa pietanza succulenta: prepariamo insieme il brasato al Barolo!

Categoria: Secondi

1 kg di carne di manzo (preferibile il "cappello del prete")
750 ml di vino Barolo
50 g di olio extra vergine d'oliva
2 coste di sedano
1 cipolla
2 carote
2 spicchi d'aglio
qualche foglia di alloro
un rametto di rosmarino
3-4 chiodi di garofano
1 stecca di cannella
q.b. sale e pepe
q.b. burro

Preparazione

Come fare il Brasato al barolo

Prendiamo un pezzo di stoffa traspirante e ci inseriamo tutte le spezie, i chiodi di garofano, il rosmarino e la cannella, poi con un filo chiudiamo il tutto fino a creare una specie di bustina.

Passiamo adesso a preparare le verdure: tagliamo in pezzi abbastanza grossolani le carote, il sedano e la cipolla e peliamo l'aglio.
Mettiamo la carne in un contenitore abbastanza capiente insieme alle verdure e alla bustina di spezie e ricopriamo il tutto con il vino. Chiudiamo la ciotola con la pellicola trasparente per alimenti e poniamola in frigorifero dove la lasciamo marinare per circa 8/12 ore.

Trascorso il tempo necessario scoliamo la carne, conservando il liquido e gli altri ingredienti e trasferiamola in una padella dove abbiamo fatto sciogliere una noce di burro insieme all'olio.
Facciamo abbrustolire la carne, dopodiché la versiamo insieme alle verdure in una pentola dai bordi alti.

Dopo aver riscaldato il tutto per circa un quarto d'ora aggiustiamo di sale e versiamo il liquido utilizzato per la marinatura fino a circa metà altezza della carne.
Chiudiamo la pentola con il coperchio e lasciamo cuocere il tutto a fuoco basso per circa un'ora.

Passato questo periodo di tempo dobbiamo girare la carne, e solamente se ci appare secca, aggiungiamo ancora un pò di liquido; quindi lasciamo cuocere per un'altra ora.

Quando la carne sarà cotta, la preleviamo dalla pentola e la poniamo su un piatto coprendola per tenerla calda e passiamo alla preparazione della salsa che servirà per accompagnare la carne: eliminiamo la bustina con gli aromi e con il frullatore ad immersione creiamo una crema con le verdure.

Infine affettiamo la carne e la serviamo il nostro brasato al Barolo con la salsa alle verdure. 

Consigli

Qualora si volesse conservarlo non bisogna tenerlo in frigorifero per più di due giorni ed è soprattutto meglio non congelarlo.

Per una versione più leggera potrete utilizzare solamente l'olio ed evitare la noce di burro.

Naturalmente il vino perfetto in questo piatto è il "Barolo" in quanto tradizionalmente viene preparato così, ma comunque, qualora si volessero utilizzare altre tipologie di vini rossi andrebbero bene ugualmente, ma il sapore potrebbe non essere lo stesso. 

Per quale occasione

Un piatto sostanzioso e saporito da servire per un'occasione speciale o durante le festività natalizie.
Con i suoi aromi e profumi è molto indicato nella stagione invernale.