Arrosto di vitello al latte

Arrosto di vitello al latte
Photo credits:
Preparazione 70 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

L'arrosto di vitello è uno dei grandi classici della cucina italiana, praticamente il secondo piatto perfetto quando abbiamo ospiti a cena e vogliamo offrire una pietanza che ci assicuri una bella figura e che piaccia a tutti.

L'arrosto di vitello al latte è una modalità di cottura della carne che la rende molto morbida ed in più ci permette di ottenere un sughetto cremoso con cui accompagnarla da leccarsi i baffi.

Scopriamo insieme, con le spiegazioni passo passo, come preparare uno squisito arrosto di vitello al latte!

Categoria: Secondi

800 g di fesa di vitello
750 ml di latte
40 g di burro
3 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva
1 cucchiaio di farina + q.b.
1 foglia di alloro
1 rametto di rosmarino
q.b. sale e pepe

Preparazione

Partiamo legando la carne con lo spago da cucina bianco ed infarinandola leggermente. Eventualmente per comodità potete chiedere al vostro macellaio di legarvelo.
Facciamo scaldare il burro e l'olio in una pentola abbastanza capiente da poter poi contenere l'arrosto.
Quando il burro si sarà sciolto e l'olio sarà ben caldo, aggiungiamo la carne.

Facciamola rosolare bene, girandola spesso in modo che non si bruci un lato piuttosto che un altro ma che l'esterno sia uniformemente colorito. Non buchiamo la carne, altrimenti tutti i suoi succhi usciranno e alla fine risulterà secca.

Aggiungiamo a piacere sale e pepe, insieme al rosmarino e all'alloro.
Versiamo quindi un bicchiere di latte tiepido, poi, dopo pochi minuti di cottura, aggiungiamo il resto.

Facciamo cuocere per 1 ora tenendo la pentola chiusa con un coperchio. A fine cottura spostiamo la carne e teniamola in caldo.
Noteremo che il sughetto non sarà omogeneo per cui prendiamo un frullatore ad immersione e riduciamolo in crema, dopo aver eliminato il rametto di rosmarino e la salvia.

Trasferiamo questa crema in un pentolino dove aggiungeremo uno o due cucchiai d'acqua e la farina setacciata. Mescoliamo lasciando la fiamma accesa a fuoco vivo. Otterremo così una salsina vellutata e delicata.

Togliamo lo spago dall'arrosto e tagliamolo a fettine. Serviamolo ben caldo e ricoperto con la sua salsa: il gusto sarà delicato ed il bis assicurato!

Consigli

Sebbene la ricetta indichi di utilizzare come carne la fesa di vitello, possiamo anche scegliere un diverso taglio.

Per dare un tocco di sapore in più, possiamo ampliare gli ingredienti aggiungendo a fine cottura diversi tipi di frutta secca, come noci, nocciole e mandorle, e se vogliamo osare possiamo sperimentare con l'aggiunta di albicocche e prugne secche. Il risultato finale sarà sorprendentemente buono.

Per quale occasione

Un secondo piatto perfetto per un pranzo domenicale in famiglia o per quando abbiamo ospiti a casa!